Notizie mondoPrimo piano

URAGANO DELTA più intenso del previsto: sfiorerà la penisola dello Yucatán

Diramata l'allerta sulla penisola dello Yucatán e a Cuba. Entro sabato raggiungerà gli Stati Uniti

Cresce la preoccupazione per l’uragano Delta, formatosi nelle scorse ore sul Mare dei Caraibi. L’uragano, ora di categoria 1, dovrebbe intensificarsi rapidamente: secondo il National Hurricane Center potrebbe diventare un “major hurricane” entro questa sera, ossia raggiungere almeno categoria 3.

Questa è la seconda volta in assoluto che è stato assegnato il nome “Delta” ad una tempesta tropicale, ed è la 25ma tempesta atlantica più precoce della storia. L’altra tempesta Delta si formò il 15 novembre del 2005 e non raggiunse gli Stati Uniti: quindi se le previsioni verranno rispettate, sarebbe la prima volta per una tempesta/uragano “Delta” sugli Usa.

uragano Delta
Traiettoria prevista dal National Hurricane Center

Delta dovrebbe sfiorare domani la Penisola dello Yucatan, dove è già stata diramata un’allerta uragano. In questa fase l’uragano avrà effetti anche sui settori più occidentali di Cuba, dove l’allerta è per effetti di tempesta. Si teme che l’onda di tempesta (storm surge) possa far aumentare il livello del mare anche di 1-2 metri sulla costa dello Yucatan, dove sono attese mareggiate anche intense. Sono previsti venti impetuosi ad oltre 180 km/h e piogge molto forti, con accumuli complessivi di circa 150 mm, fino a picchi di circa 250 mm sui settori più esposti.

Nei giorni successivi Delta dovrebbe continuare il suo tragitto verso nord-ovest, sul Golfo del Messico. Le proiezioni attuali prevedono tra venerdì e sabato mattina l’impatto dell’uragano sulla terraferma sulla costa della Louisiana. La sua intensità dovrebbe leggermente diminuire prima dell’impatto che potrebbe comunque avvenire come uragano di categoria 2.

Leggi anche:

Spaventoso TORNADO tocca terra ad Anversa [VIDEO]

Fiume PO IN PIENA: raggiunta la soglia di criticità arancione

ALLUVIONE, gli effetti del MALTEMPO sono visibili dal satellite [FOTO]

Le ultime notizie da IconaClima:

Due ondate di maltempo in una settimana: l’Italia piange le vittime di un clima sempre più estremo

La possibilità di alimentazione a rischio per il cambiamento climatico

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button