Notizie ItaliaNotizie mondoPrimo piano

CICLONE Mediterraneo “UDINE” tra Italia e Grecia: traiettoria e criticità

Tra questa notte e venerdì mattina il "medicane" raggiungerà la Grecia, dove sono attese mareggiate, piogge torrenziali, venti forti con rischio di tornado

Il Ciclone Mediterraneo “Udine” (o “Ianos”) si trova centrato sullo Ionio, a sud di Sicilia e Calabria, dove oggi la Protezione Civile ha diramato un’allerta meteo fino ad arancione. Si tratta di un fenomeno piuttosto raro da osservare e che viene chiamato anche “Medicane” (dall’unione di Mediterranean + hurricane) o TLC (acronimo di Tropical Like Cyclone). Si tratta di un fenomeno eccezionale ma che, negli ultimi anni, a causa del surriscaldamento dell’aria e della superficie degli oceani e dei mari, sta diventando più frequente. La sua formazione è stata favorita infatti dalla temperatura elevata del Mar Mediterraneo superficiale che, sullo Ionio, è di circa 27 gradi. 

Secondo le ultime proiezioni il ciclone “Udine” a metà giornata si troverà a sud della Calabria, poi si allontanerà gradualmente dall’Italia in direzione della Grecia. Entro la mattina di venerdì raggiungerà le coste della Grecia, probabilmente all’altezza dell’Isola di Zante, per poi scivolare verso il Peloponneso. I suoi effetti saranno intensi soprattutto sulla Grecia sud-occidentale, dove sono attese forti piogge, temporali, venti tempestosi con il rischio persino di tornado. Si temono allagamenti ed episodi alluvionali a causa delle abbondanti piogge previste: i modelli stimano accumuli giornalieri di 200-300 mm, con picchi localmente anche superiori. I venti saranno molto forti, con raffiche che, specie in mare, raggiungeranno addirittura intensità da uragano, ossia saranno superiori ai 120 km/h.

Controlla qui le criticità previste in Italia

 

Cos’è un Ciclone Mediterraneo?

Usa, il FUMO degli INCENDI ha raggiunto l’Europa

CALDO ESTIVO, abbiamo vissuto una NOTTE TROPICALE

Estate 2020: è stata la più calda di sempre per l’emisfero settentrionale

Tags

Articoli correlati

Back to top button