Notizie mondoPrimo pianoVideo

Uragano SALLY sugli USA: si temono alluvioni “storiche” [VIDEO]

L'uragano è lentissimo e sta diventando più intenso: oggi l'impatto sulla terraferma

Non si è ancora spostato di lì l’uragano Sally: da ore – se non giorni – Sally si è fermato sul Golfo del Messico, di fronte alla costa di Mississippi, Alabama e Florida. L’uragano è diventato più intenso, ora è di categoria 2, ed è ancora lentissimo: attualmente si muove a soli 4 km/h. Un vero problema per la costa sud degli USA affacciata sul Golfo del Messico perché insiste sulle stesse zone portando piogge torrenziali (con accumuli spaventosi), venti fortissimi e mareggiate.

Nelle ultime ore la sua intensità sta addirittura aumentando: i venti di Sally soffiano ora a circa 170 km/h con raffiche superiori. Secondo il National Hurricane Center della NOAA sono possibili alluvioni storiche lungo la costa degli Stati Uniti. Da non sottovalutare anche il rischio di tornado, spesso associato all’arrivo di uragani sulla costa.

L’allerta è elevata: il centro dell’uragano Sally dovrebbe impattare sulla terraferma nella giornata di oggi. Dopo il landfall Sally si sposterà – finalmente – e perderà gran parte della sua potenza nel suo movimento verso nord-est tra Alabama, Georgia e Carolina del Sud.

Secondo le previsioni del National Hurricane Center della NOAA Sally potrebbe scaricare al suolo accumuli ingenti compresi tra i 250 e i 500 mm. In alcune zone non si escludono accumuli massimi superiori ai 750 mm. L’onda di tempesta (storm surge) che accompagna l’uragano alzerà il livello del mare nelle zone costiere anche di 2 metri e mezzo. Inoltre i venti forza uragano si estendono per oltre 100 chilometri dal centro di Sally, con mareggiate lungo tutto la costa.

Uragani, stagione eccezionale sull’Atlantico: siamo già a 20 tempeste

URAGANO PAULETTE: dopo l’impatto con le Bermuda si muove verso l’EUROPA

CALDO ECCEZIONALE, l’Europa si è avvicinata alla soglia dei 40 gradi: i dati

Tags

Articoli correlati

Back to top button