Notizie mondoPrimo piano

CALDO ECCEZIONALE, l’Europa si è avvicinata alla soglia dei 40 gradi: i dati

È la Francia il Paese più rovente, ma le temperature sono eccezionalmente elevate anche in Belgio, Olanda, Germania e Lussemburgo. Caldo anomalo anche in Italia, dove ieri abbiamo raggiunto ancora i 35 gradi

Sovrastata da un poderoso anticiclone di blocco, l’Europa resta nella morsa di un caldo davvero eccezionale per il mese di settembre. E anche ieri la colonnina di mercurio è schizzata fino a punte superiori ai 30 gradi arrivando, localmente, perfino ad avvicinarsi alla soglia estrema dei 40°C.

È successo in Francia, il Paese più colpito dal caldo anomalo di questi giorni, che ieri ha schivato solo per un soffio il record stabilito martedì. La zona è sempre la Nuova Aquitania, sul versante occidentale della Francia: ieri la località più calda è stata Dax, dove secondo i dati resi noti da Meteociel la colonnina di mercurio ieri ha raggiunto i 37,8 gradi. Il record stabilito martedì è pari a 37,9°C.

Il caldo ieri è stato eccezionale perfino nei settori a nord della Francia, in particolare quelli di nord-est, dove le temperature massime hanno in molti casi raggiunto i 34-35 gradi. Valori davvero estremi per il periodo, che si sono registrati anche in diverse zone dei Paesi Bassi, del Belgio, del Lussemburgo e della Germania nord-orientale.

caldo anomalo europa
L’anomalia termica in Europa. Fonte: ClimateReanalyzer

Il caldo resta più intenso del normale anche in Italia, dove diffusamente continuiamo a registrare temperature superiori alla media stagionale anche se non ci sono, per fortuna, i valori estremi che stanno soffocando l’Europa centro-orientale. In particolare, le zone più calde ieri sono state il Sud continentale e la Sardegna: nei settori meridionali dell’Isola e della Puglia il termometro ha raggiunto i 34 gradi, e nel casertano è arrivato anche a quota 35.
È stato un martedì caldo anche per il Centro-Nord, dove in molte zone si è raggiunta e superata la soglia dei 30 gradi.

Leggi anche:

Continua l’ESTATE settembrina, ma con qualche TEMPORALE in più

Sull’Altantico sono attivi 5 CICLONI: non accadeva dal 1971

URAGANO PAULETTE: dopo l’impatto con le Bermuda si muove verso l’EUROPA

Gli approfondimenti di IconaClima:

La California brucia e Trump nega l’influenza dei cambiamenti climatici

Bel tempo o maltempo? Prima di tutto un elogio alla natura

In 50 anni l’uomo ha fatto sparire due terzi degli animali selvatici del Pianeta

Tags

Articoli correlati

Back to top button