Previsioni

WEEKEND tra PIOGGE, TEMPORALI, neve e CROLLO TERMICO

Le zone più colpite saranno quelle del Centro-Sud. Temperature in calo anche di 10 gradi: prima neve sulle Alpi

Dopo le piogge di questi giorni, ci attende un fine settimana dominato dal maltempo. Avremo infatti un weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico. Nel dettagli, sabato graduale miglioramento al Nord, a partire dal Nord-Ovest, salvo ancora qualche nevicata oltre 1300-1400 metri sulle Alpi di confine e residue piogge al mattino sulla Venezia Giulia. Molte nuvole altrove accompagnate da piogge e locali temporali su medio-basso Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Puglia, rilievi lucani, Sicilia tirrenica e Sardegna occidentale. Nel pomeriggio ampie schiarite al Nord, Toscana, Sardegna tirrenica e sud della Sicilia. A fine giornata nuovo peggioramento a partire da Sardegna, Liguria e regioni centrali tirreniche.

Nel fine settimana temperature a picco: perderemo anche 10 gradi

Crollo termico al Centro-Sud con valori in calo anche di 8-10 gradi rispetto a venerdì; massime in leggero calo anche al Nord-Est. Punte difficilmente oltre i 23-24 gradi al Sud, in buona parte sotto i 20 gradi al Centro-Nord. Venti nord-occidentali quasi ovunque da tesi a forti, fino a burrasca sulle isole maggiori. Forti raffiche da nord-ovest anche sull’arco alpino. Mari: molto agitato o grosso il Mare di Sardegna; agitati o molto agitati Canale di Sardegna, Canale di Sicilia e basso Tirreno; molto mossi o localmente agitati i restanti mari, ma tendenti a restare solo mossi sotto costa tutti i tratti sottovento.

Weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico. Le schiarite, domenica, saranno poche

Anche domenica avremo forte maltempo. Saremo infatti raggiunti da un nuovo sistema nuvoloso. Va ricordato, d’altra parte, che l’estate 2020 è risultata particolarmente piovosa. Questa nuova perturbazione colpirà soprattutto il Centro-Sud e anche l’Emilia Romagna e l’alto Adriatico. Previsti forti temporali e piogge abbondanti. si conferma dunque un weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico. La quota neve sulle Appennino si abbasserà fino a 1200-1300 metri (Appennino settentrionale), 1400-1500 metri (Appennino centrale). Nelle altre zone del Nord la situazione sarà più tranquilla. Schiarite soprattutto al Nord-Ovest. Ulteriore diminuzione delle temperature, che si attesteranno su valori tipici di metà ottobre. A inizio settimana il tempo migliorerà grazie all’allontanamento della perturbazione.

Dopo un weekend tra piogge, temporali, neve e crollo termico, la nuova settimana inizia con un miglioramento

Sempre domenica, saranno possibili intense piogge e forti temporali con un concomitante abbassamento della quota delle nevicate sull’Appennino fino a 1200-1300 metri su quello settentrionale, 1400-1500 metri su quello centrale. Sul resto del Nord la situazione sarà più tranquilla, con spazio anche per schiarite soprattutto al Nord-Ovest. Le temperature subiranno un ulteriore, leggera diminuzione, attestandosi quasi ovunque su valori tipici della seconda metà di ottobre. All’inizio della prossima settimana si prevede un rapido miglioramento a seguito dell’allontanamento della veloce perturbazione.

Tags

Articoli correlati

Back to top button