CopertinaPrevisioni

Mezza EUROPA sotto un potente ANTICICLONE: meteo stabile, ma attenzione alla NEBBIA

La stabilità atmosferica favorirà l'accumulo di umidità e inquinanti nei bassi strati, con il conseguente peggioramento della qualità dell'aria e la formazione di nebbie più diffuse e localmente persistenti

Il campo di alta pressione responsabile dell’attuale stabilità atmosferica, con condizioni meteo prevalentemente soleggiate, sembra destinato a insistere quasi inalterato sull’Italia per tutta questa nuova settimana. Poche quindi le nuvole nei prossimi giorni sul nostro Paese, assenti le piogge e numerose invece le nebbie nelle valli interne del Centro e soprattutto in Val Padana e sull’alto Adriatico con possibili locali episodi di tempo nebbioso persistente anche a metà giornata, specie tra il Veneto e il Polesine. Poche novità anche a livello termico nella massa d’aria che accompagna l’anticiclone con le temperature che si mantengono sopra le medie stagionali: di giorno alle basse quote diffusamente toccheremo punte dai 17 ai 22 gradi con valori localmente più contenuti solo nelle aree più nebbiose.

Oggi rischio di nebbie più diffuse e persistenti

Sulla maggior parte delle regioni tempo generalmente soleggiato. Da segnalare la presenza, al mattino, di nebbie anche fitte in Pianura Padana, localmente persistenti tra il Polesine e la costa veneta, e nelle valli interne di Toscana, Lazio e Umbria. Strati di nubi basse si addosseranno alla Liguria centro-occidentale e banchi di nubi medio-alte raggiungeranno l’estremo Nord-Ovest, specialmente dalla sera. Per il resto, cielo sereno o poco nuvoloso, salvo qualche nuvola di modesta entità lungo la costa pugliese, tra Calabria meridionale e nordest della Sicilia.

Temperature massime quasi stazionarie e generalmente oltre la norma, con punte di 17-18 gradi al Nord, 20-22 gradi al Centro-Sud. Venti in prevalenza deboli, con locali rinforzi di Maestrale su medio-basso Adriatico, da nord sullo Ionio, da sud-est sul Canale di Sardegna. Mari: localmente mossi l’Adriatico centro-meridionale al largo, il Mare e Canale di Sardegna; calmi o poco mossi i restanti bacini.

Leggi anche:

SETTIMANA prossima c’è rischio di PIOGGIA? Le ultime novità meteo

ETA, la tempesta ora minaccia CUBA e la FLORIDA

Forte maltempo in FRANCIA: raffiche a 100 km/h e nubifragi

Tags

Articoli correlati

Back to top button