CopertinaPrevisioni

Meteo, TEMPORALI in vista: torna anche il rischio GRANDINE

Stop al caldo a partire dal Nord, entro martedì in tutta l'Italia

Dopo giornate di caldo estremo le condizioni meteo stanno per cambiare in modo sensibile: oggi un nucleo di aria fresca e instabile attraverserà il Nord Italia, dando origine a un sensibile calo delle temperature e a molti temporali, in qualche caso anche di forte intensità, accompagnati anche da grandine e da violente raffiche di vento. Nel corso della giornata il caldo inizierà ad attenuarsi anche al Centro e in Sardegna, e all’inizio della prossima settimana l’ondata di calore cesserà anche al Sud.

meteo domenica temporali

Le previsioni per le prossime ore

Al Centro-Sud il tempo sarà ancora soleggiato e caldo, mentre al Nord aumenteranno le nuvole. Già al mattino ci sarà il rischio di temporali localmente intensi tra il Piemonte orientale e l’ovest della Lombardia. Tra pomeriggio e sera rovesci e temporali diverranno più diffusi su Lombardia, Emilia, Alpi orientali e Venezie.

Controlla la situazione in tempo reale con il RADAR METEO

Le temperature massime caleranno leggermente al Nord, su parte del Centro e in Sardegna; valori ancora fino a 33-34 gradi sulla bassa pianura padana, fino a 36-38 gradi nelle zone interne del Centro-Sud e Isole. Venti forti di Maestrale su Sardegna e Canale di Sicilia; locali rinforzi di Bora sull’alto Adriatico; deboli a regime di brezza altrove, salvo possibili forti raffiche in corrispondenza dei temporali. Mari: mossi il basso Ligure, il Mare di Corsica, il Mare e il Canale di Sardegna, il Canale di Sicilia; calmi o poco mossi i restanti bacini.

Le previsioni meteo per domani

Tempo ancora instabile al Nord: rovesci e temporali intermittenti saranno probabili soprattutto al Nord-Est e su Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte occidentale. Nel corso della giornata nubi e temporali si estenderanno anche alle zone interne e adriatiche del Centro, mentre resisteranno le schiarite al Sud e sulle Isole maggiori. Anche qui ci sarà tuttavia la tendenza a un aumento della nuvolosità sulle zone montuose, sulla Puglia settentrionale, sul settore tirrenico e sul nord della Sardegna.

Prosegue il calo delle temperature in quasi tutta l’Italia, e quindi termina l’intensa ondata di calore, per effetto dei venti freschi settentrionali che accompagnano la perturbazione. I valori massimi saranno leggermente sotto la media al Nord, vicini alla media nel resto del Paese, dove saranno ancora possibili locali picchi intorno ai 34-35 gradi al Sud e in Sicilia. Venti nord-orientali al Centro-Nord, di Maestrale intorno alle Isole maggiori.

Leggi anche:

NOVE TROMBE MARINE in contemporanea: show nel GOLFO del MESSICO

Un URAGANO minaccia gli STATI UNITI: ecco dove colpirà

L’approfondimenti di IconaClima:

Incendi in Amazzonia, quest’anno potrebbe essere ancora peggio del 2019

Tags

Articoli correlati

Back to top button