CopertinaPrevisioni

Meteo, PIOGGE ancora scarse ma si profila un netto CAMBIAMENTO

Ancora poche piogge, deboli e isolate, in questo novembre finora anomalo. Ma tra qualche giorno le condizioni meteo cambieranno in modo più significativo

In diverse regioni le condizioni meteo sono influenzate, in queste ore, dal transito di una perturbazione, appena la seconda in questo novembre finora anomalo, considerando il fatto che si tratta di uno dei periodi dell’anno in cui il nostro territorio, normalmente, riceve la maggiore quantità di piogge. Anche questo sistema perturbato, nonostante l’aumento delle nuvole sensibile in molte zone, sta portando pochissime piogge di rilievo, che interessano soprattutto i settori tirrenici della Penisola.

Controlla le piogge in tempo reale con il RADAR METEO

Nel weekend l’Italia resterà esposta a correnti umide e a un altro debole sistema perturbato, che ancora una volta porterà sull’Italia solo poche e deboli piogge.
Le condizioni meteo sembrano destinate però a cambiare in modo più significativo all’inizio della prossima settimana, quando il nostro Paese sarà investito da una perturbazione più intensa. Tra lunedì e martedì si profila l’arrivo di piogge più abbondanti a partire dalle regioni settentrionali, con l’afflusso anche di aria più fresca che darà luogo a un calo delle temperature, che finora sono rimaste su valori piuttosto miti per il periodo.

Gli aggiornamenti nei dettagli per i prossimi giorni

Le previsioni per le prossime ore

Prevale ancora il sole sulle aree alpine e prealpine, in Veneto, in Friuli Venezia Giulia e su gran parte del Centro tra bassa Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise. Prevalenza di nuvole nel resto d’Italia, con un cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso; le nubi più diffuse, persistenti e compatte le ritroveremo in Emilia Romagna e Campania. Da segnalare la possibilità di isolate pioviggini o deboli piogge su Liguria di levante, nord-ovest della Toscana e Campania. Al mattino presenza di foschie o nebbie sulle pianure del Nord tra Piemonte, Lombardia, Emilia occidentale e al Centro nelle aree di pianura o di valle tra Umbria e Lazio; nebbie che tenderanno a diradarsi nel corso della mattinata ma che con buona probabilità torneranno a formarsi nella prossima notte.

Le temperature non subiranno variazioni di rilievo, con valori per lo più compresi tra 13 e 16 gradi al Nord e tra 16 e 20 gradi al Centro-Sud, ma con punte fino a  21-22 in Sardegna e Sicilia. Venti in prevalenza deboli, salvo leggeri rinforzi da sud o sud-est nel Canale di Sicilia e intorno alla Sardegna. Mari calmi o poco mossi, localmente un po’ mossi  i Canali delle Isole maggiori.

Le previsioni meteo per domani, sabato 14 novembre

Cielo sereno o poco nuvoloso su Alpi, Piemonte occidentale, Trentino Alto Adige, gran parte della Calabria e in Sicilia. Cielo irregolarmente nuvoloso altrove, con nubi a tratti anche compatte, specie sulla bassa pianura padana, sulla Liguria centro-orientale, sul versante tirrenico tra Toscana e Campania e in Umbria dove, tra pomeriggio e sera, non si esclude anche qualche goccia di pioggia. Formazione di nebbie al mattino sulla val padana occidentale e nelle valli interne del Centro.

meteo sabato

Temperature per lo più in leggero rialzo nei valori minimi, stazionarie le massime con punte ancora leggermente oltre i 20 gradi al Sud e sulle Isole. Venti localmente moderati di Scirocco sui mari ad ovest della Penisola, generalmente deboli altrove. Mari in prevalenza calmi o poco mossi, localmente mossi il Tirreno occidentale, il Canale di Sicilia, il mare di Sardegna e il basso Ligure.

Leggi anche:

CALDO RECORD alle SVALBARD: sfiorati i 10 gradi dove di solito non si superano i -5

Florida, ALLIGATORE GIGANTE passeggia per i campi da golf durante la tempesta Eta [VIDEO]

La crisi climatica impatta anche sulla salute: le donne sono le più colpite

Tags

Articoli correlati

Back to top button