PrevisioniPrimo piano

Via vai di perturbazioni sull’ITALIA: MALTEMPO anche ad inizio settimana

Nel weekend subiremo gli effetti della perturbazione n.7 di ottobre, mentre nella giornata di lunedì arriverà la n.8

Per l’Italia sta per aprirsi una fase di maltempo, portata dall’arrivo ravvicinato di due perturbazioni, la numero 7 e 8 del mese di ottobre. La prima arriverà nella giornata di venerdì al Nord e in Toscana e nel corso del weekend scivolerà verso le regioni del Centro-Sud. La seconda e più intensa raggiungerà l’Italia lunedì, riportando piogge e venti anche intensi e una massa di aria più fredda che farà calare le temperature un po’ dappertutto.

Sabato maltempo verso il Centro-Sud

Nella giornata di sabato maltempo in trasferimento verso le regioni centrali e parte del Sud; già in mattinata ampie schiarite in Valle d’Aosta, Piemonte e alta Lombardia. Nella prima parte della giornata resistono le schiarite anche all’estremo Sud. Nel resto del Paese cielo da nuvoloso a coperto ma con tendenza a graduali rasserenamenti in Sardegna. Piogge e locali temporali interesseranno nel corso della giornata il Nord-Est, la bassa Lombardia, la Liguria di levante, gran parte del Centro, Campania, Basilicata, nord della Puglia e Calabria tirrenica, ma con tendenza in serata a estensione dei fenomeni verso il settore dell’alto Ionio. Al primo mattino possibile formazione di nebbie sulla pianura piemontese. 
Temperature massime in aumento al Nordovest, in calo al Centro, in Sardegna e sulla Sicilia occidentale. Valori ancora sopra la media al Sud e sulla Sicilia orientale.
Venti moderati di Maestrale sul Tirreno e Isole, deboli altrove. Mari: localmente mossi i mari di Ponente, calmi o poco mossi i restanti bacini.

Domenica nebbia al Nord, instabile al Centro-Sud

La perturbazione tenderà ad allontanarsi dall’Italia nella giornata di domenica. Tuttavia in giornata il tempo risulterà ancora un po’ instabile al Centro-Sud, mentre al Nord il tempo sarà in netto miglioramento, nonostante la formazione di nebbie diffuse in pianura. Isolate e intermittenti piogge potranno interessare Campania, Calabria, Puglia. Qualche sporadica pioggia potrà interessare anche la bassa Toscana e le zone interne del Lazio. L’instabilità tenderà ad attenuarsi in serata. Nel frattempo però, al Nord-Ovest aumenteranno le nuvole che preannunciano l’arrivo della seconda perturbazione della serie. Le temperature massime subiranno un rialzo al Nord-Est, mentre caleranno in modo sensibile al Sud e sulla Sicilia per effetto dei venti moderati di Maestrale.

Ad inizio settimana nuova intensa perturbazione: tutti i dettagli

Già nella giornata di lunedì una seconda e più intensa perturbazione (la n.8 del mese di ottobre) porterà maltempo a tratti intenso al Nord, sulle regioni tirreniche e in Sardegna, dove saranno possibili piogge forti e temporali. Sulle Alpi tornerà anche la neve: in particolare fiocchi di neve cadranno fino a 1100-1400 metri sulle Alpi centro-occidentali e fino ai 1500-1800 metri sulle Alpi orientali. Sulle regioni del medio-basso versante Adriatico e all’estremo Sud, invece, resisteranno le schiarite.

Martedì gli effetti della perturbazione si faranno sentire soprattutto sulle regioni centrali adriatiche e al Sud, dove sono previsti rovesci e temporali anche forti. Sul resto del Centro e sull’Appennino settentrionale il tempo risulterà migliore, ma comunque instabile. Al Nord, specie sui settori di Nord-Ovest, il tempo risulterà da subito in netto miglioramento.

Il peggioramento di inizio settimana sarà accompagnato da una intensificazione dei venti e dall’arrivo di aria più fredda. Per questo motivo le temperature subiranno un graduale calo da Nord a Sud.

Leggi anche:

Uragano EPSILON vicino alle BERMUDA: possibili effetti anche in EUROPA

Torna l’incubo smog, già superata la soglia in molte zone

Tags

Articoli correlati

Back to top button