Notizie mondoPrimo piano

CALDO ECCEZIONALE e ROVENTE nell’Artico: +34 °C a Ust-Olenek

Il record di caldo è giunto dopo una notte tropicale, con una temperatura minima di 20,4 °C

Il caldo eccezionale continua a interessare l’Artico. Nella giornata di ieri il termometro è salito fino a 34 °C a Ust-Olenek, sulla costa del Mare di Laptev, sezione del Mar Glaciale Artico della Russia. Vale a dire 20-25 gradi sopra la media. Il 1 luglio 1979 Hatanga, insediamento della Siberia sud-occidentale, aveva raggiunto i 36.7 °C: un record assoluto.

I 34 °C di Ust-Olenek rappresentano probabilmente un record mensile poiché le stazioni vicine hanno battuto il record di giugno con 33,1 °C ad Hatanga e 32,7 a Saskylah. L’anomalia non ha riguardato solo le temperature massime ma anche le minime. Nella notte, infatti, il termometro ha segnato 20.4 °C, dando vita a quella che viene definita una notte tropicale.

Le alte temperature della regione artica siberiana sono strettamente collegate ai vasti incendi che stanno interessando la zona, con conseguenze devastanti per il ghiaccio marino. Il record di temperatura più impressionante del 2020 è quello che ha interessato Verkhoyansk, nella regione della Jacuzia, conosciuto per essere uno dei centri abitati più freddi al mondo.

Tags

Articoli correlati

Back to top button