Notizie ItaliaPrimo piano

CALDO ESTREMO: sabato 14 le CITTÀ da BOLLINO ROSSO

Le temperature più elevate si registreranno al Centro-Sud e sulle Isole, ma al Nord aumenterà anche l'afa

Stiamo entrando nel picco dell’ondata di caldo, con temperature estreme localmente anche oltre i 40 gradi. Il persistere del gran caldo, con afa e temperature elevate anche durante la notte mettono a serio rischio la salute di tutti, ma soprattutto delle fasce di popolazione più deboli. Per questo motivo il Ministero della Salute, nel bollettino delle ondate di calore, ha inserito fino a 14 città da bollino rosso nei prossimi giorni.

In particolare, nella giornata di venerdì 31 luglio saranno 10 le città da bollino rosso: parliamo di Bologna, Bolzano, Campobasso, Firenze, Frosinone, Perugia, Pescara, Rieti, Roma e Torino.
Nella giornata di sabato 1 agosto, le città da bollino rosso saranno addirittura 14: oltre a quelle citate in precedenza si aggiungono Brescia, Latina, Verona e Viterbo. Le città da bollino arancione, invece, saranno Ancona, Milano Venezia e Trieste.

Cosa significa città da “bollino rosso” per il caldo?

Quando a una città viene assegnato il bollino rosso significa che ci sono condizioni di emergenza per l’ondata di calore con possibili effetti negativi sulla salute anche di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche.

Il rischio per la nostra salute aumenta esponenzialmente durante ondate di caldo simili proprio perché le temperature restano elevate, sia di notte che di giorno, per molti giorni consecutivi. Inoltre gli elevati tassi di umidità, l’afa, il forte irraggiamento solare e un’assenza di ventilazione possono ulteriormente peggiorare gli effetti del gran caldo sulla salute.

Leggi anche:

ESODO d’ESTATE 2020, le giornate nere per il TRAFFICO sulle autostrade

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button