Notizie ItaliaPrimo piano

Mattina di NATALE molto più CALDA della norma, ma il FREDDO INVERNALE sta per alzare la voce

La mattina di Natale è iniziata con un clima eccezionalmente mite in tutta l’Italia: da Nord a Sud le temperature minime registrate all’alba sono state più elevate del normale. In diversi casi lo scarto rispetto alla norma è stato davvero elevato, al punto che le temperature minime di stamattina erano addirittura più elevate di quelle che, in questo periodo, ci si aspetta di osservare nelle ore più calde.

mattina di natale minime
Mappa: MeteoNetwork

È il caso di Milano, dove la mattina di Natale ci si aspettano valori sotto zero mentre oggi, all’alba, c’erano addirittura 8 gradi. In questo periodo, a Milano il termometro dovrebbe faticare a superare i 6 gradi anche nelle ore più calde della giornata. Molte le città che hanno vissuto questa situazione particolare: 8 gradi anche a Venezia, dove normalmente la minima è di -0 gradi e la massima di 7; 10 gradi a Trieste, che in questo periodo dovrebbe registrare minime di circa 4 gradi e massime di 8; Bologna si è svegliata con 7 gradi quando il valore tipico del periodo è di 0 gradi con una massima di 6. Stesse dinamiche in molte zone del Centro-Sud: 11 gradi a Firenze (valori tipici del periodo: minima di 2 gradi e massima di 11); 13 gradi ad Ancona (valori tipici del periodo: minima di 2 gradi e massima di 10); 10 gradi a Campobasso (valori tipici del periodo: minima di 2 gradi e massima di 8); 15 gradi a Napoli (valori tipici del periodo: minima di 5 gradi e massima di 14).

Nonostante un’anomalia un po’ più contenuta, la mattina di Natale è stata più tiepida del normale anche per le Isole maggiori: Cagliari si è svegliata con 14 gradi in un periodo dell’anno in cui la temperatura minima dovrebbe essere intorno ai 10 gradi e la massima di 15°C. Anche a Palermo la temperatura minima registrata oggi (15°C) era vicinissima a quella che dovrebbe essere la massima (16 gradi).

Cambia tutto: in arrivo nelle prossime ore correnti gelide di origine artica

La situazione è destinata a cambiare in modo drastico nel giro di poche ore: l’Italia va incontro all’irruzione di correnti gelide di origine artica, che a partire da oggi determineranno un sensibile calo delle temperature. Dopo una fase piuttosto lunga in cui abbiamo osservato valori insolitamente elevati, tipici del tardo autunno più che di questa stagione, è in arrivo un freddo decisamente invernale. In alcuni casi il calo delle temperature sarà accompagnato anche dall’arrivo della neve nelle prossime ore, ma per le nevicate più significative, che raggiungeranno anche molte zone di pianura e diverse città, dovremo aspettare la notte tra domenica e lunedì.
Controlla qui tutti gli aggiornamenti.

Leggi anche:

Dopo SANTO STEFANO nuove NEVICATE anche in pianura: ecco dove

VENTO forte in arrivo sull’Italia: allerta fino a ROSSA in Emilia Romagna

 

Articoli correlati

Back to top button