CopertinaPrevisioni

Da OGGI torna il CALDO AFRICANO: termometri oltre i 35°C in molte zone

Nuova incursione dell'Anticiclone sub-tropicale verso l'Italia

Nella seconda parte della settimana si prospetta il ritorno del caldo africano sull’Italia. Una nuova rimonta dell’Anticiclone Nord-Africano col suo carico di aria calda risalirà verso il Mediterraneo e l’Europa. Di conseguenza prenderà forma un’altra intensa ondata di calore che in Italia farà salire i termometri oltre i 35 gradi con possibili picchi vicini ai 40 gradi in Sardegna in corrispondenza del suo apice previsto fra venerdì e sabato. Questa nuova fiammata sarà, comunque, di breve durata:  nella seconda parte di sabato le Alpi verranno sfiorate da un fronte freddo e sulle regioni più settentrionali si inizierà ad osservare un calo delle temperature. Domenica un nucleo di aria fresca e instabile avanzerà verso il Nord Italia determinandovi una nuova fase temporalesca e una di munizione più sensibile delle temperature. Con buona probabilità entro martedì l’onda di calore si esaurirà anche sul resto del Paese, a partire dal Centro e dalla Sardegna

Previsione per oggi

Sulle regioni centro meridionali e sulle isole cielo in prevalenza sereno; la giornata sarà soleggiata anche al Nord, nonostante annuvolamenti passeggeri al mattino sul Nordest e un po’ di nuvolosità cumuliforme nel pomeriggio sui settori alpini centro-orientali. Qualche banco di nuvolosità bassa sulla Liguria, specie al mattino.
Temperature: senza grosse variazioni in Sicilia; in aumento altrove, più marcato sulle regioni adriatiche e sulla Sardegna occidentale.
Venti: in generale deboli o a regime di brezza; moderati da est sul Canale di Sardegna, moderato Maestrale nel Canale d’Otranto e sul settore orientale del mar Ionio. Mossi i relativi bacini.

Previsione per venerdì

Tempo soleggiato e clima molto caldo su tutto il Paese. Temperature in aumento su tutte le regioni, più sensibile in Sardegna e al Centro Nord. In Sardegna le temperature massime potranno toccare i 40 gradi, specie sul lato occidentale dell’isola.
Venti: da moderati a tesi orientali sul Canale di Sardegna; deboli o a regime di brezza altrove.
Mari: mosso o molto mosso il Canale di Sardegna; calmi o poco mossi gli altri bacini.

Tags

Articoli correlati

Back to top button