PrevisioniPrimo piano

Meteo: giovedì SOLE ma si profila un NUOVO PEGGIORAMENTO

In settimana giornate variabili e a tratti piovose ma senza rischio di forte maltempo

Dopo la violenta fase di maltempo con la grave alluvione che ha colpito Piemonte e Liguria ci aspetta una settimana meteo decisamente variabile. Secondo gli aggiornamenti non si profilano piogge particolarmente intense, paragonabili a quelle di qualche giorno fa. Giornate stabili e abbastanza soleggiate si alterneranno a momenti più nuvolosi e a tratti piovosi. Non si prevede, al momento, l’arrivo di aria più fredda dalle alte latitudini e le temperature dovrebbero rimanere vicine alle medie stagionali nei prossimi giorni.

Mercoledì ancora deboli effetti delle perturbazione nr.4 del mese

Nuvolosità variabile, con ampie schiarite al Nord e sulle Isole. Al mattino qualche pioggia sulle zone interne del Centro, Romagna e sull’estremo Nordest; nel pomeriggio qualche pioggia sparsa sarà più probabile in prossimità dell’Appennino centrale, in Campania e nel nord della Puglia.

Temperature: minime in rialzo al Centro Nord, in calo al Sud; massime in lieve rialzo a Nordovest, senza grosse variazioni altrove.
Venti: forte libeccio sul mar ligure e sull’alto Tirreno; moderati occidentali altrove con rinforzi nelle valli alpine occidentali, lungo l’Appennino centro meridionale, Sardegna e le coste tirreniche.
Mari: molto mossi o agitati mar ligure, mar di Corsica, alto Tirreno; molto mossi o mossi i mari attorno alla Sardegna ed il Tirreno Centrale.

Tregua tra giovedì e venerdì ma dal weekend peggiora di nuovo a partire dal Nord

Nella parte centrale della settimana osserveremo un generale miglioramento del tempo e una temporanea fase di maggiore stabilità atmosferica grazia ad un ponte mobile di alta pressione in espansione dall’Europa sud-occidentale. Gli effetti di questa breve rimonta anticiclonica si avvertiranno sull’Italia essenzialmente nella giornata di giovedì, quando il tempo risulterà soleggiato sulla maggioranza delle regioni: da segnalare una residua nuvolosità all’estremo Sud e sulla Sicilia e il passaggio di banchi nuvolosi innocui nel settore alpino e all’estremo Nordest. Le temperature caleranno nei valori notturni e del primo mattino al Nord e sulla Toscana dove all’alba si scenderà in qualche caso sotto i 10°C. Il clima diurno resterà mite, con valori per lo più compresi tra 18 e 24 gradi. La giornata sarà ancora ventosa per venti di Maestrale su mari e regioni meridionali.

La tendenza meteo per l’ultima parte della settimana mostra un nuovo graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche a causa dell’avvicinamento di una perturbazione nord-atlantica, la numero 5: il suo passaggio viene attualmente collocato dai modelli a nostra disposizione tra sabato sera e domenica quando le precipitazioni dovrebbero coinvolgere soprattutto il Nord e il medio e alto versante tirrenico. Dovrebbe comunque trattarsi di una perturbazione veloce e non molto intensa.

Tags

Articoli correlati

Back to top button