Previsioni

Nuovo MALTEMPO a METÀ SETTIMANA

La settimana inizierà con il fronte freddo che coinvolgerà soprattutto le regioni centrali e, al mattino, anche la Sardegna

Nuovo maltempo in arrivo a metà settimana. Questo dopo la burrasca di fine estate prevista da domani. Intanto la situazione sarà instabile anche nei giorni tra la fine di agosto e l’inizio di settembre. In particolare, domenica al Sud e in Sicilia sarà un’altra giornata ben soleggiata e molto calda. Iniziali schiarite e temperature elevate anche sul medio Adriatico dove le nuvole aumenteranno nel pomeriggio. Qualche residua schiarita anche nel basso Lazio, prevalenza di nuvole fin dal mattino sul resto d’Italia. Al mattino numerosi rovesci o temporali, anche di forte intensità, su alto Piemonte, Lombardia e Triveneto; piogge più isolate nel resto del Nord; sviluppo si temporali anche tra Levante ligure, Toscana, Umbria, alto Lazio e nordovest della Sardegna. Nel pomeriggio passaggio a tempo più variabile al Nord con i fenomeni, ancora localmente temporaleschi e intensi, che tenderanno a concentrarsi a ridosso delle Alpi centrali e nell’estremo Nordest; locali temporali nelle zone interne del Centro, ancora possibili poi in serata tra l’Umbria e il Lazio Centrale. In serata peggiora sulla Sardegna.

Domenica temperature in calo al Nord: valori anche sotto le medie

Temperature massime in ulteriore calo al Nord con valori anche sotto le medie, sotto i 25 gradi al Nordovest e non oltre i 27-28 anche al Nordest. Valori in diminuzione anche su Toscana, Umbria e Sardegna, ancora punte intorno ai 35 gradi sul medio Adriatico e al Sud. Soffieranno venti meridionali, fino a tesi di Scirocco sull’Adriatico e di Libeccio sul Ligure, fino a localmente moderati nel resto del Centrosud. Mari: in prevalenza poco mossi i mari meridionali, da mossi a molto mossi gli altri, fino a localmente agitati il Ligure e il Mar di Corsica.

Lunedì piogge e rovesci al Centro-Sud. Poi nuovo maltempo a metà settimana

La settimana inizierà con il fronte freddo che coinvolgerà soprattutto le regioni centrali e, al mattino, anche la Sardegna: piogge localmente intense e possibili rovesci e temporali. Migliorerà, così, la drammatica situazione relativa agli incendi. Al Nord, dopo una mattinata in cui i fenomeni saranno complessivamente pochi, registreremo un nuovo peggioramento nel pomeriggio soprattutto al Nord-Est, ma con locali rovesci possibili anche fino a Lombardia, Emilia occidentale e nel resto dell’arco alpino. I fenomeni non saranno particolarmente significativi al Sud, dove il caldo potrà risultare ancora localmente intenso e qualche fenomeno isolato sembra più possibile in serata nel nord della Puglia e sul basso Tirreno. Per martedì breve tregua nelle precipitazioni un po’ dappertutto e nel complesso una prevalenza di schiarite. Venti freschi occidentali faranno calare le temperature anche al Sud. Si tratterà di una breve pausa. Già mercoledì, infatti, una nuova perturbazione (la n. 1 di settembre) sembra potrà raggiungere le regioni settentrionali per poi coinvolgere nei giorni successivi anche il Centro-Sud.

Tags

Articoli correlati

Back to top button