Notizie ItaliaPrevisioniPrimo piano

Alta pressione a oltranza: NIENTE PIOGGIA almeno fino a METÀ NOVEMBRE

Situazione meteo bloccata fino a metà mese sull'Italia: con il passare dei giorni aumenteranno nebbie e smog

Quando tornerà la pioggia? Non ci sono buone notizie su questo frangente nella tendenza meteo: anche la prossima settimana, infatti, sarà condizionata da un vasto campo di alta pressione che abbraccerà non solo l’Italia, ma anche gran parte dell’Europa. Se è vero che in queste condizioni prevarranno giornate soleggiate e stabili, bisogna considerare che novembre è uno dei mesi più piovosi per l’Italia e questo significa che mancheranno piogge significative almeno per tutta la prima metà del mese.

Le perturbazioni atlantiche, infatti, saranno bloccate ad ovest dall’anticiclone che potrebbe insistere sul nostro Paese e sull’Europa almeno fino a metà novembre. Ciò significa che il tempo sarà asciutto e con una scarsa ventilazione. Con il passare dei giorni l’umidità e gli inquinanti tenderanno ad accumularsi in prossimità del suolo, aumentando il rischio di nebbie anche persistenti e le concentrazioni di smog  nella bassa atmosfera.

Secondo le attuali proiezioni un debole e temporaneo indebolimento dell’alta pressione potrebbe arrivare tra giovedì e venerdì della prossima settimana, ma ancora una volta senza piogge di rilievo. Si tratta comunque di una probabilità remota, che quindi monitoreremo nei prossimi aggiornamenti.

pioggia

Lunedì soleggiato, con nebbie fitte al mattino in Pianura Padana, sull’alto Adriatico e nelle valli di Toscana e Umbria

Sulla maggior parte delle regioni tempo generalmente soleggiato. Da segnalare la presenza, al mattino, di nebbie diffuse e localmente fitte in Pianura Padana, lungo i litorali dell’alto Adriatico, su pianure e valli di Toscana e Umbria, localmente persistenti tra il Polesine e la costa veneta. Strati di nubi basse si addosseranno alla Liguria centro-occidentale e banchi di nubi medio-alte raggiungeranno l’estremo Nord-Ovest e la Sardegna, specialmente dalla sera. Per il resto cielo sereno o poco nuvoloso, salvo qualche nuvola di poco conto lungo la costa del basso Adriatico, tra Calabria meridionale e nord-est della Sicilia.

Temperature quasi stazionarie e generalmente oltre la norma, con punte di 17-19 gradi al Nord, 20-22 gradi al Centro-Sud, e fino a 23-24 gradi in Sardegna. Venti in prevalenza deboli, con locali rinforzi di Maestrale su medio-basso Adriatico, da nord sullo Ionio, da sud-est sul Mare e Canale di Sardegna. Mari: localmente mossi l’Adriatico centro-meridionale al largo, lo Ionio, il Mare e Canale di Sardegna; calmi o poco mossi i restanti bacini.

Martedì cielo grigio a causa della nebbia in Val Padana, Liguria e sulle coste dell’alto Adriatico

Martedì sarà una giornata grigia a causa dei nebbie fitte e persistenti o della presenza di nubi basse in molte zone dell’Italia: in Val Padana, sulle coste dell’Alto Adriatico e in Liguria. Nelle ore più fredde della giornata nebbie e nubi basse si formeranno anche nelle pianure e valli di Toscana, Umbria e Marche. Altrove sarà una giornata soleggiata, velata da qualche nuvola sulle coste delle regioni adriatiche del Centro-Sud e in Calabria e Sicilia. In Sardegna e sulle regioni del Nord, invece, transiteranno nubi alte. Sarà un’altra giornata mite per l’Italia, con temperature generalmente superiori alla norma del periodo, in particolare sulle Alpi.

Leggi anche:

ALLUVIONE in Spagna: a VALENCIA il peggior nubifragio dal 2008

DOMENICA nuvolosità in aumento e NEBBIE PERSISTENTI: ecco dove

Tags

Articoli correlati

Back to top button