PrevisioniPrimo piano

L’ANTICICLONE non si schioda: meteo stabile anche nel WEEKEND

Le condizioni potrebbero non sbloccarsi prima della metà del mese di novembre

Le condizioni meteo saranno fortemente condizionate dall’anticiclone anche nel weekend e all’inizio della prossima settimana. L’anticiclone si sta infatti rafforzando in una configurazione di blocco cosiddetto “a omega” che lo terrà “inchiodato” per diversi giorni sull’Europa.

Meteo weekend, tempo stabile e soleggiato

Sabato sarà una giornata all’insegna del tempo stabile e prevalentemente soleggiato in quasi tutto il Paese. In giornata si potranno osservare alcuni annuvolamenti su Puglia, Sicilia, Basilicata, Calabria, Sardegna orientale al mattino anche su Abruzzo e Molise. Nelle prime ore del giorno locali banchi di nebbia in Pianura Padana. La sera nuvolosità in aumento sul Nord-Ovest.
Temperature: minime in lieve diminuzione sulle regioni centro-settentrionali con valori diffusamente sopra i 10; massime pomeridiane senza grosse variazioni. I valori, specie al Nord, saranno superiori alla media stagionale. In Sardegna e Sicilia valori intorno ai 20°C. Venti: in generale deboli; moderati orientali sul mare e canale di Sardegna, da nord o nordest sul mare Ionio.

Domenica sarà piuttosto soleggiata sull’Italia. Possibili nubi sparse interesseranno Liguria, Toscana, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna. Al Nord il cielo potrà risultare velato e, al mattino saranno possibili nebbie e foschie in Pianura Padana e sulle coste di Romagna, Veneto e Friuli. Il clima sarà ancora mite, con temperature massime comprese tra i 15 e i 18 gradi al Nord, tra i 17 e i 20 gradi al Centro-Sud. I venti saranno deboli, salvo qualche rinforzo da nord intorno alla Puglia. 

Attenzione alla nebbia all’inizio della prossima settimana

All’inizio della prossima settimana le condizioni meteo saranno pressoché simili, salvo un progressivo aumento del rischio di nebbia, che potrebbe persistere anche nelle ore centrali del giorno sulla Val Padana e sulle coste dell’Alto Adriatico. L’estremo Sud potrebbe essere coinvolto marginalmente da un passaggio instabile tra Ionio e Grecia: per questo motivo il tempo potrebbe risultare qui più variabile, specie tra Calabria e Sicilia. Il clima resterà complessivamente mite, salvo nelle zone più nebbiose. Le temperature infatti saranno leggermente più alte rispetto alle medie stagionali.

Poco o nulla cambierà nel corso dei giorni successivi. Secondo le proiezioni a media-lunga scadenza, infatti, l’assenza di perturbazioni e piogge significative potrebbe persistere addirittura fino a metà mese. Per maggiori conferme  seguite comunque i prossimi aggiornamenti meteo.

Leggi anche:

Risveglio SOTTO ZERO, prime gelate sull’EUROPA centrale

Sicilia: il 70% del territorio è a rischio desertificazione

Tags

Articoli correlati

Back to top button