CopertinaPrevisioni

RISCHIO NUBIFRAGI al Sud, al Nord torna la NEVE. Il maltempo invernale non molla la presa

Nessuna tregua per l'Italia: mentre la prima perturbazione di dicembre continua a portare maltempo al Sud, il Nord sta per essere investito dalla numero 2

Le condizioni meteo restano decisamente invernali in tutta l’Italia, nella morsa del maltempo almeno fino all’Immacolata. Oggi la prima perturbazione di dicembre insisterà soprattutto sulle regioni meridionali e in Sicilia, dove porterà piogge sparse, localmente anche intense, e alcuni temporali. Per la Sardegna e gran parte del Centro-Nord si è invece avviata una tregua dal maltempo, che tuttavia sarà estremamente breve: già nella prossima notte una nuova intensa perturbazione investirà le regioni nord-occidentali.

Nel corso della giornata di domani il sistema perturbato coinvolgerà anche il Nord-Est e la Toscana, e sarà responsabile di una nuova ondata di forte maltempo, con neve fino in pianura e piogge localmente molto intense. Questa perturbazione, la seconda di dicembre, si muoverà molto lentamente: il rischio di situazioni critiche sarà quindi elevato anche a causa dell’insistenza del maltempo, che anche sabato colpirà molti settori del Nord e la Toscana con precipitazioni significative. Gradualmente le condizioni meteo peggioreranno anche in Sardegna e, specie in serata, lungo il Tirreno centrale e all’estremo Sud. La giornata di domenica, poi, sarà all’insegna di condizioni meteo perturbate in gran parte dell’Italia.

Le previsioni per le prossime ore: forte maltempo al Sud, a fine giornata nuovo peggioramento al Nord

Tempo in miglioramento su buona parte del Centro-Nord: le schiarite più ampie si osserveranno sulle Alpi occidentali e centrali, mentre in val padana persisteranno nubi basse e, soprattutto al Nord-Ovest, anche nebbie. Al mattino deboli nevicate residue sull’Alto Adige e in Friuli, ultime piogge in Abruzzo, in Sardegna brevi rovesci isolati sul settore occidentale.

Al Sud, in Molise e sulla Sicilia la giornata sarà caratterizzata dall’instabilità e su tutte le regioni saranno probabili rovesci sparsi, localmente anche accompagnati da temporali; ci sarà il rischio di fenomeni anche molto intensi, in particolare sulla Sicilia nord-orientale, tra bassa Campania e Calabria tirrenica, sulla Puglia garganica e meridionale. Dal pomeriggio tempo in miglioramento nell’ovest della Sicilia e, in serata, nel resto dell’isola e sulla Campania.

meteo giovedì

Temperature massime in lieve rialzo al Nord, in leggero calo al Centro-Sud e sulla Sicilia. Venti tesi di Maestrale sulle Isole maggiori, venti forti meridionali sul mare Ionio, sulla Puglia e sul basso Adriatico. Mari in generale mossi, molto mossi o agitati Mare e Canale di Sardegna, Canale di Sicilia, mari Ionio e basso Adriatico; il Ligure tenderà a divenire poco mosso.

Le previsioni meteo per domani, venerdì 4 dicembre: maltempo intenso soprattutto al Nord e in Toscana, con neve fino in pianura e rischio di piogge abbondanti

Al mattino cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse al Nord-Ovest: neve fino a quote di pianura su Piemonte, ovest della Lombardia ed entroterra della Liguria centro-occidentale; precipitazioni in generale moderate su Liguria, est del Piemonte, nord e ovest della Lombardia. Prime deboli nevicate fino ai fondovalle nelle Alpi orientali, piogge moderate anche sull’alta Toscana, deboli e isolate nel nord-ovest della Sardegna. Sul resto d’Italia nuvole meno compatte con qualche pioggia residua sulla Puglia meridionale, parziali schiarite su Abruzzo, Molise e Sicilia.

Nella seconda parte della giornata fenomeni in attenuazione all’estremo Nord-Ovest, dove il limite della neve si alzerà almeno oltre i 200-300 metri, andranno invece intensificandosi i fenomeni sull’est della Lombardia e al Nord-Est, specie nel settore alpino dove sono attese nevicate da moderate a forti, fino ai fondovalle in Trentino Alto Adige. Piogge anche moderate e con possibili rovesci o temporali in Toscana e nell’ovest della Sardegna, precipitazioni più deboli e isolate nel Lazio e nel nord della Campania. Parziali schiarite saranno possibili su medio e basso Adriatico, in Calabria e in Sicilia.
Dalla sera piogge e temporali intensi e localmente molto abbondanti nel nord-ovest della Toscana, intensi rovesci di neve tra il nord del Veneto e il Friuli settentrionale.

meteo venerdì

Temperature massime in calo al Nord-Ovest, poco sopra lo zero nelle aree interessate dalle nevicate, in rialzo su Venezie, Emilia Romagna, Centro e Isole maggiori. Venti in notevole rinforzo: soffieranno orientali in pianura padana, meridionali altrove, con raffiche da sud-sudovest fino a 60-80 km/h sui mari di ponente. Mari: molto mossi o agitati Ligure, Tirreno settentrionale e occidentale, mari intorno alla Sardegna e Canale di Sicilia; da mossi a localmente molto mossi gli altri bacini.

Leggi anche:

FREDDO intenso al Nord, mite il Sud: tra Cuneo e Messina oltre 20 GRADI di differenza!

VENEZIA alle prese con l’acqua alta fino a domenica: i PICCHI previsti

Ondata di GELO su mezza Europa: risveglio sotto zero da Madrid a Berlino

Sovrappopolazione, risorse e clima: siamo troppi? L’approfondimento del climatologo

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button