CopertinaPrevisioni

PERTURBAZIONE in risalita dal Nord Africa: LE ZONE COINVOLTE

Una perturbazione sta risalendo dal Nord Africa verso l’Italia, e tra oggi e domani influenzerà le condizioni meteo in numerose regioni. I settori più coinvolti saranno il Centro-Sud e le Isole maggiori, dove nonostante le piogge assisteremo a un rialzo delle temperature dovuto all’afflusso di correnti umide e miti meridionali.
Condizioni meteo più stabili al Nord, dove però il clima resta decisamente invernale, con temperature minime diffusamente al di sotto dello zero anche in pianura.

Per sabato è atteso l’arrivo di un’altra perturbazione, la terza a investire l’Italia dall’inizio del 2021: anche in questo caso saranno coinvolte soprattutto le regioni del Centro-Sud, dove ci sarà il rischio di registrare anche precipitazioni intense. Tra la fine di sabato e la giornata di domenica saranno coinvolti anche i settori più meridionali del Nord, con neve fino a quote molto basse sull’Appennino settentrionale e l’Emilia occidentale.

Meteo weekend, gli aggiornamenti nei dettagli

Le previsioni per le prossime ore

Giornata soleggiata fin dal mattino su Alpi e Prealpi; nel pomeriggio tendenza a rasserenamenti anche nelle zone pedemontane del Nord, mentre le nubi saranno più persistenti nella bassa Val Padana. Tempo abbastanza soleggiato anche in Sicilia.

meteo giovedì

Nel resto del Paese cielo in prevalenza nuvoloso; piogge da metà giornata su Sardegna e Lazio, a carattere più isolato in Molise, Campania, Basilicata, Puglia. Deboli nevicate sui rilievi di Lazio, Abruzzo e Molise oltre 800-1.200 metri. Tra sera e notte qualche pioggia sarà possibile anche lungo il medio versante adriatico, dalla Romagna fino al Gargano; un po’ di neve arriverà fino a quote collinari in Romagna e nelle Marche.

Temperature in risalita, da minime sottozero al Nord con gelate diffuse anche in pianura e rischio di formazione di ghiaccio nelle aree innevate. Temperature massime in lieve diminuzione al Nord e sul versante adriatico della Penisola; clima ancora mite all’estremo Sud, dove saranno possibili punte di 18-20 gradi su Calabria e Sicilia. Venti da moderati a forti di Scirocco nel Canale di Sardegna, di Libeccio nello Ionio e nel Canale di Sicilia. Fino a molto mossi i relativi mari.

Le previsioni meteo per domani, venerdì 8 gennaio

Al mattino ampie schiarite su Alpi, vicine pianure, Sicilia e Calabria; molte nuvole altrove con precipitazioni sparse su Romagna e Marche, con neve a quote collinari nelle zone interne, piogge più isolate su Gargano, bassa Campania e sud della Sardegna.

Dal pomeriggio schiarite in graduale estensione anche al resto del Nord; tendenza a un miglioramento sul medio Adriatico, mentre locali piogge saranno possibili su Cagliaritano, bassa Campania, Lucania e ovest della Sicilia, in propagazione alla fine della giornata al settore intorno all’alto Ionio. Nella notte nuovo peggioramento in Sardegna, al Nord possibili banchi di nebbia lungo il Po.

Temperature in aumento sulle regioni meridionali: il clima sarà particolarmente mite all’estremo Sud e in Sicilia, dove si potranno toccare punte anche leggermente superiori ai 20 gradi. Al Centro-Nord, invece, le temperature saranno intorno alla media.
I venti soffieranno moderati o tesi di Libeccio al Sud e in Sicilia, da deboli a moderati settentrionali altrove. I mari saranno per lo più mossi o localmente molto mossi, poco mossi l’alto Adriatico e i tratti sotto costa di Ligure, Tirreno orientale e meridionale.

Leggi anche:

Sabbia del Sahara in risalita verso l’Italia: le zone coinvolte

La neve arrivata finora è più abbondante del normale? I dati dall’Italia e dall’Europa

2020 anno caldo: per Francia, Germania e Regno Unito è sul podio dei più roventi

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button