CopertinaPrevisioni

METEO: segnali di peggioramento, arriva qualche PIOGGIA. Ecco dove

L'alta pressione che finora ha protetto l'Italia inizia a cedere: oggi nuvole in aumento, arrivano anche le prime piogge

Il vasto campo di alta pressione che per molti giorni ha determinato condizioni meteo stabili e temperature anomale per il periodo darà i primi segni di cedimento in questo lunedì di Pasquetta, quando della nuvolosità riuscirà ad attraversare le nostre regioni del Centro-Nord e la Sardegna. Dal mediterraneo occidentale si farà infatti strada una debole perturbazione, che tuttavia avrà effetti di scarso rilievo.

La situazione cambierà in modo più rilevante tra martedì e mercoledì, quando un fronte freddo in discesa dal Nord Europa e diretto verso i Balcani lambirà le Alpi e il Nord-Est, accompagnato anche da un deciso rinforzo della ventilazione e da un sensibile calo termico.

Leggi anche:

Pasqua con tanto sole e caldo eccezionale: è un evento raro. I dati

PREVISIONI METEO PER PASQUETTA

Con la giornata di oggi osserveremo i primi segnali di cambiamento della situazione meteo. In tutte le regioni è attesa una nuvolosità in graduale aumento: inizialmente poco densa, lascerà spazio ancora ad un po’ di sole, specialmente al Sud e nella prima parte del giorno. Nel pomeriggio non si esclude che locali piogge possano interessare la Sardegna e verso sera isolate precipitazioni potranno coinvolgere le regioni centrali tirreniche, espandendosi nella notte, in forma isolata, anche al resto del Centro.

Temperature massime stazionarie o in leggera flessione, soprattutto nelle zone che in questi giorni hanno registrato i picchi più elevati. Il clima resterà comunque decisamente mite, con valori pomeridiani più elevati della media e in generale superiori a 20 gradi.

Venti di Scirocco in sensibile rinforzo: soffieranno fino a tesi su tutti i mari occidentali, da deboli a localmente moderati meridionali su Puglia, basso Adriatico e Canale d’Otranto. Saranno mossi i mari di ponente, fino a molto mossi il mare di Sardegna e i Canali delle isole; calmi o poco mossi i restanti bacini.

Tags

Articoli correlati

Back to top button