PrevisioniPrimo piano

La settimana di CAPODANNO si aprirà con l’arrivo della NEVE in pianura: gli aggiornamenti

Dopo che il periodo di Natale sarà segnato dal transito della perturbazione 9 di dicembre e da un brusco aumento del freddo dovuto all’irruzione di correnti gelide provenienti dall’Artico, anche la settimana di Capodanno si aprirà con condizioni meteo decisamente invernali.

Da Natale arrivano MALTEMPO e NEVE, brusco aumento del FREDDO

Mattina di NATALE molto più CALDA della norma, ma il FREDDO INVERNALE sta per alzare la voce

In particolare, all’inizio della prossima settimana la protagonista assoluta sarà la neve, che nella notte tra domenica e lunedì imbiancherà molte zone di pianura. La responsabile sarà la decima perturbazione di dicembre, attesa sul Nord dalla sera di domenica, che influenzerà le condizioni meteo sull’Italia fino a mercoledì. Vediamo nei dettagli cosa ci aspetta nei prossimi giorni.

Le previsioni meteo per domenica 27 dicembre

In prevalenza nuvoloso al Sud e in Sicilia, con qualche pioggia o rovescio sul nord dell’Isola, in Calabria, sulla Basilicata e sulla Puglia; limite della neve a 100-1.200 metri. Nel resto del Paese inizialmente sereno o poco nuvoloso, ma con nuvolosità residua su Abruzzo e Molise.
Nel corso del pomeriggio nuvole in aumento al Nord e sulla Toscana per l’avvicinarsi di una nuova perturbazione, che di sera darà origine a deboli nevicate sulle Alpi occidentali e piogge sul Levante ligure. Nella notte successiva si intensificheranno le piogge sulla Liguria e la neve arriverà fino in pianura al Nord-Ovest.

Temperature minime in sensibile calo al Nord e al Centro, con gelate anche in pianura al Nord; temperature massime in diminuzione quasi dappertutto. Venti intensi occidentali sui mari intorno alla Sardegna e sul Mar Ligure; di Maestrale sul Tirreno centrale e in Sicilia; molto mossi o agitati i mari di ponente.

meteo neve lunedì

La tendenza meteo per i prossimi giorni

Dopo una notte di maltempo, con nevicate fino in pianura destinate a proseguire fino all’alba, lunedì il tempo migliorerà gradualmente al Nord-Ovest. Un peggioramento è invece atteso nelle regioni centrali e in Sardegna, con piogge e rovesci che risparmieranno solo il versante adriatico.
La neve insisterà ancora sui settori orientali dell’arco alpino e, a quote più elevate (oltre i 700 metri), sull’Appennino emiliano.
Le regioni meridionali osserveranno maggiori schiarite, ampie soprattutto su Calabria ionica e Puglia, mentre qualche pioggia isolata potrà coinvolgere le coste della Campania.

I venti soffieranno con intensità soprattutto sulla Sardegna, sull’Appennino centrale e sull’alto Adriatico, dove si disporranno dai quadranti meridionali determinando un rialzo delle temperature al Centro-Sud. Per il Nord, invece, sarà una giornata fredda.

meteo lunedì

La perturbazione farà ancora sentire i suoi effetti al Centro-Sud nella giornata di martedì, quando alcune piogge insisteranno su Toscana, Umbria, Campania e Sardegna; sulle Alpi orientali potrà arrivare ancora qualche debole nevicata oltre gli 800 metri. Nel resto d’Italia sarà una giornata nuvolosa, e su tutti i mari soffieranno venti moderati o forti di Libeccio. Mentre mercoledì 30 dicembre il tempo sarà in miglioramento in gran parte del Paese, sulle regioni tirreniche e in Sardegna prevarranno ancora le nuvole e potrebbe insistere qualche pioggia.

Leggi anche:

Bianco Natale? Ecco quante volte la neve ha imbiancato le Feste natalizie negli ultimi 40 anni

Lockdown e inquinamento: in Lombardia il miglioramento è stato solo effimero

Il Covid-19 ridisegna le città: dopo lockdown e distanziamento il mondo cerca il “quartiere dei 15 minuti”

L’articolo Meteo, la settimana di Capodanno si aprirà con l’arrivo della neve in pianura: gli aggiornamenti proviene da Icona Clima.

Tags

Articoli correlati

Back to top button