PrevisioniPrimo piano

Meteo: dopo una TREGUA torna il MALTEMPO da METÀ SETTIMANA

Clima freddo per il periodo poi da mercoledì rischio piogge con venti meridionali più miti

Le condizioni meteo per i prossimi giorni vedranno fasi di maltempo alternate a momenti di tregua. Martedì la situazione sarà in miglioramento, ma già giovedì una nuova perturbazione proveniente dal Nord Atlantico porterà una fase di maltempo al Centro-nord. Dopo un inizio settimana con clima freddo per la stagione e valori sotto le medie, mercoledì le temperature aumenteranno per poi calare nuovamente nei giorni successivi. Per il prossimo weekend la situazione dovrebbe tornare più stabile.

Martedì tregua meteo dal maltempo

Al mattino cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso al Centro-Nord, in Campania e sulla Puglia centro-meridionale. Nuvolosità variabile nel resto del Sud e sulle Isole maggiori, con locali piogge sulla Piglia garganica, sulla Calabria tirrenica e meridionale, e nel nord della Sicilia. Nella seconda parte della giornata tendenza a un irregolare aumento della nuvolosità un po’ su tutte le regioni: tra pomeriggio e sera giungeranno locali piogge su Sardegna occidentale, Liguria centro-orientale, basso Lazio e coste campane.

Il clima sarà freddo per il periodo su tutte le regioni, con temperature ben al di sotto della norma.
All’alba al Nord le minime potrebbero localmente avvicinarsi allo zero. Al Centro-Nord e sulla Sardegna le massime non dovrebbero andare oltre i 15-16 gradi: si tratta di valori tipici di novembre inoltrato.

I venti soffieranno da moderati a forti, nord occidentali, su mari e regioni meridionali, Isole comprese; da moderati a tesi di libeccio sul mar Ligure. Mari: molto mossi il basso mar Ligure, il Tirreno centrale e i mari attorno alle Isole maggiori e al Sud.

Da mercoledì nuova fase di maltempo

Mercoledì una nuova perturbazione proveniente dal Nord Atlantico raggiungerà le nostre regioni occidentali portando piogge e temporali al Nordovest sulle regioni tirreniche e in Sardegna e neve oltre i 1600 metri sulle Alpi occidentali. La situazione rimarrà temporaneamente tranquilla nelle altre regioni ma con tendenza a un graduale peggioramento a fine giornata soprattutto sulle regioni di Nordest. I venti meridionali che accompagneranno questa perturbazione tenderanno a far risalire le temperature quasi dappertutto con valori massimi che torneranno di nuovo oltre i 20°C sulle regioni del medio Adriatico al Sud e sulla Sicilia.

Tra giovedì e venerdì questa stesa perturbazione insisterà a ridosso dell’Italia determinando condizioni di tempo variabile e a tratti instabile con temperature che torneranno a scendere leggermente un po’ dappertutto. Dopo questa fase di maltempo si prospetta invece un miglioramento con tempo più stabile verso il fine settimana.

Tags

Articoli correlati

Back to top button