CopertinaPrevisioni

Il MALTEMPO si sposta al SUD: rischio di VENTO forte e fenomeni intensi

Tempo in graduale miglioramento nel corso della giornata al Nord e al Centro

La perturbazione sta gradualmente abbandonando le regioni del Nord e del Centro, portando maltempo al Sud e in Sicilia. L’intensa perturbazione si sta spostando infatti verso est, lentamente indebolendosi sulle regioni centrali e su quelle di Nord-Est. Oggi saranno possibili fenomeni forti tra est della Sicilia, Calabria e alto Ionio. Al Sud e sulla Sicilia il sistema perturbato sarà accompagnato dallo sviluppo di una circolazione ciclonica e resterà attivo fino a alla prima parte di mercoledì.

WEEKEND DI OGNISSANTI: tutti gli aggiornamenti METEO

Oggi maltempo in trasferimento al Sud: possibili fenomeni forti tra est della Sicilia, Calabria e alto Ionio

Rasserena sin dal mattino su Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria. Cielo in prevalenza nuvoloso nelle restanti regioni italiane, ma con tendenza a schiarite, nel corso della giornata, su quelle settentrionali. Al mattino residue precipitazioni su Lombardia e Triveneto. Al Centro, piogge o isolati rovesci più probabili su Abruzzo e Molise. Al Sud e sulle Isole maggiore instabilità, con rovesci e locali temporali al mattino in Campania e sul centro e est della Sicilia, qualche pioggia sul nord della Puglia; nel corso della giornata rovesci e temporali anche sulla Calabria; in serata peggiora su alto Ionio e Puglia meridionale. In Sardegna schiarite anche ampie, con residui rovesci sul sud-ovest dell’isola.

MALTEMPO, diramata l’ALLERTA fino ad ARANCIONE. I dettagli

Temperature massime in lieve rialzo sulla pianura piemontese, stazionarie o in temporaneo lieve aumento su basso Adriatico e settori ionici; in diminuzione nel resto del Paese, in qualche caso anche sensibile. Venti da moderati a tesi sui mari e sulle regioni centro-meridionali: di Scirocco su basso Adriatico, Canale d’Otranto e Ionio, occidentali sui restanti settori. Raffiche fino a 60-70 km/h in Sardegna, sui mari prospicienti e nel Canale di Sicilia. Mari: poco mossi mar Ligure, medio e alto Adriatico; mossi a molto mossi gli altri, fino a localmente agitati il mare di Sardegna ed il Tirreno centrale.

Mercoledì ultime piogge al Sud. Sarà un risveglio freddo al Nord con temperature anche sotto i 5 gradi

Al Nord, su Toscana, Umbria, Marche e Lazio cielo sereno o poco nuvoloso; possibili banchi di nebbia all’alba su pianura veneta, Polesine, valli di Toscana e Umbria. Su Sardegna, Abruzzo, Molise e Campania cielo parzialmente nuvoloso, con tendenza a rasserenamenti dalla sera. Nel resto del Sud e sulla Sicilia nuvolosità variabile, a tratti compatta, e tempo ancora instabile. Saranno ancora possibili locali rovesci al mattino su Puglia, Calabria, Appennino lucano e zone interne della Sicilia settentrionale, dal pomeriggio solo su Calabria e Messinese.

Temperature minime in sensibile calo ovunque, con valori all’alba localmente anche sotto i 5 gradi al Nord. Massime in ulteriore lieve diminuzione su medio-basso Adriatico e alto Ionio; in rialzo nel resto del Paese, per lo più nella norma e comprese tra 14 e 21 gradi. Venti: in prevalenza nord-occidentali, da moderati a forti sui bacini centro-meridionali, sulle regioni del Sud e sulle Isole maggiori, con qualche raffica fino a 60-70 km/h su Sicilia e Calabria meridionale. Mari: mossi o molto mossi il Tirreno, Ionio e mari delle Isole; mosso anche il medio-basso Adriatico; poco mossi l’alto Adriatico e il Ligure.

Leggi anche:

INCENDI California, il FUMO ha raggiunto anche l’ITALIA! Le immagini

L’ex-uragano EPSILON si avvicina all’EUROPA con onde alte come palazzi di 5 piani

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button