CopertinaNewsPrevisioni

FORTI TEMPORALI e fine dell’ondata di calore al NORD

Domani il maltempo sarà causato da una nuova perturbazione. Possibili grandinate e forti raffiche di vento

Forti temporali e fine dell’ondata di calore al Nord. Questo accadrà nelle prossime ore. Tutto ciò mentre sulle isole e sulle regioni centro-meridionali il tempo sarà ancora soleggiato. Al Nord, invece, l’atmosfera sarà decisamente più instabile e nel corso della giornata si svilupperanno molti temporali. Tra pomeriggio e sera i temporali diverranno più diffusi sulle aree montuose e tenderanno gradualmente a propagarsi al settore centro occidentale della pianura padana e, localmente, anche sulla Liguria. Fenomeni in qualche caso violenti, associati a grandine, localmente sotto forma di nubifragi. Inizio di giornata ancora all’insegna del caldo afoso con temperature minime ovunque molto alte; massime in calo al Nord, specie su aree alpine, Prealpi e Nordovest; in lieve calo nell’ovest della Sardegna, senza grosse variazioni altrove. Punte ancora fino a 37-38 gradi al Centrosud con locali picchi fino a 40 gradi. Oggi saranno 12 le città con bollino rosso. Venti in prevalenza deboli o a regime di brezza altrove; forti raffiche nelle aree temporalesche. Mari: localmente mossi alto Ionio, Canale di Sicilia, Mare e Canale di Sardegna; calmi o poco mossi gli altri bacini.

Forti temporali e fine dell’ondata di calore al Nord. Domani il maltempo sarà causato da una nuova perturbazione. Possibili grandinate e forti raffiche di vento

Sulle regioni meridionali, nelle Isole maggiori, in Abruzzo, Molise e Lazio tempo soleggiato con pochi annuvolamenti e clima ancora molto caldo anche se in contesto di clima più ventilato. In Toscana, Umbria e Marche settentrionali nuvolosità variabile e irregolare con qualche temporale. Al Nord il transito una attiva perturbazione atlantica darà origine ad una giornata di maltempo con piogge e temporali diffusi; attenzione sono attesi temporali anche di forte intensità, con grandine e intense raffiche di vento, in particolare tra Liguria, Lombardia e Nordest. Temperature: in calo sensibile al Nord e nel nordovest della Sardegna. Calo più contenuto sulle regioni centrali tirreniche; in lieve aumento sulle regioni medio adriatiche e sulla Puglia. Venti: tesi di Libeccio sul basso Mar Ligure; in moderato rinforzo di Maestrale in Sardegna; ventilato nel resto d’Italia con venti da deboli a localmente moderati di direzione variabile; da segnalare anche episodi di Foehn nelle valli alpine.

Tags

Articoli correlati

Back to top button