PrevisioniPrimo piano

ESTATE SETTEMBRINA, quando finirà il CALDO?

Le temperature resteranno su valori tipici dell'estate anche nei prossimi giorni, ma dal weekend osserveremo i primi segnali di cambiamento

Questa estate settembrina non molla la presa: il caldo anomalo ci accompagna ormai da molti giorni e la situazione non sembra destinata a cambiare in modo significativo per tutto il resto di questa settimana.
Le temperature si manterranno infatti decisamente al di sopra della media stagionale, con valori spesso oltre i 30 gradi da nord a sud.

L’estate settembrina segnerà anche l’inizio della prossima settimana, avvertono i meteorologi: secondo quanto si profila secondo l’attuale tendenza meteo, il caldo sarà più intenso del normale soprattutto al Centro-Sud, mentre le regioni settentrionali saranno esposte a correnti sud-occidentali debolmente perturbate, che potrebbero dare origine a un leggero calo termico.

Questo clima che sa di estate non sarà l’unico protagonista meteo dei prossimi giorni: sullo Ionio sta infatti per prendere forma un Medicanefenomeno piuttosto raro il cui nome deriva dall’unione di mediterranean + hurricane. Anche se i suoi effetti si faranno sentire con più violenza sulla Grecia, anche alcuni settori dell’Italia risentiranno della presenza di questo raro ciclone: qui la spiegazione dei meteorologi e i dettagli sulle conseguenze previste per il nostro Paese.

Scopriamo più nei dettagli cosa ci riserva il tempo nei prossimi giorni:

Caldo tipico dell’estate anche venerdì e nel weekend

Come ci hanno anticipato i meteorologi, anche i prossimi giorni trascorreranno all’insegna del caldo, ma da sabato le temperature inizieranno a calare lievemente al Nord.
Per quanto riguarda le condizioni meteo, venerdì il cielo sarà sereno o poco nuvoloso su gran parte dell’Italia. Al mattino però ci saranno un po’ di nubi lungo il medio Adriatico, al Sud e sul nord della Sicilia, con possibili rovesci isolati, più probabili nel sud della Calabria. Nel pomeriggio il cielo sarà irregolarmente nuvoloso al Sud e sul nord-est della Sicilia, con locali piogge sulla Calabria e sull’Appennino lucano.

Sabato il sole avrà la meglio quasi ovunque, e il tempo risulterà più stabile anche al Sud. Farà eccezione un po’ di instabilità pomeridiana sulle Alpi occidentali e della nuvolosità non compatta in Piemonte e Calabria.

Su buona parte del Paese anche la giornata di domenica trascorrerà con il sole: in particolare, dominerà il bel tempo sull’alto Adriatico, al Centro-Sud e in Sicilia. Il Nord-Ovest, la Toscana e la Sardegna vanno invece incontro a un aumento delle nuvole, con le prime piogge in arrivo sulle Alpi centrali, in Piemonte, Valle D’Aosta e Sardegna. La responsabile del peggioramento è una perturbazione in avvicinamento dall’Atlantico: secondo l’attuale tendenza meteo probabilmente coinvolgerà gran parte del Centro-Nord soprattutto all’inizio della prossima settimana, quando le piogge si faranno più diffuse e le temperature subiranno un calo più deciso.

Leggi anche:

Sta per formarsi un raro CICLONE MEDITERRANEO sullo Ionio: i dettagli

CALDO ECCEZIONALE, l’Europa si è avvicinata alla soglia dei 40 gradi: i dati

Uragano SALLY sugli USA: si temono alluvioni “storiche” [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

La California brucia e Trump nega l’influenza dei cambiamenti climatici

Uragani, stagione eccezionale sull’Atlantico: siamo già a 20 tempeste

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button