Previsioni

A METÀ SETTIMANA impennata delle TEMPERATURE

Tra mercoledì e giovedì possibili punte di 30 gradi al Sud e sulle Isole. Clima più mite anche al Nord

Dopo un weekend con tempo in netto miglioramento, lunedì avremo ancora prevalenza di schiarite ma con clima abbastanza fresco per il periodo. Un significativo aumento termico è previsto nella giornata di martedì. Ma è a metà settimana che registreremo una vera e propria impennata delle temperature. Martedì, intanto, nuvolosità in aumento sin dal mattino sulle regioni settentrionali, in particolare sulle pianure di Nordovest e in Liguria dove non si esclude anche qualche locale pioviggine. Nel settore alpino, sull’Emilia orientale, in Romagna e sulle coste dell’alto Adriatico, invece, le schiarite potranno risultare a tratti ancora ampie. Tempo generalmente soleggiato al Centrosud e sulle Isole, salvo un maggiore nuvolosità sull’alta Toscana. Temperature: minime e massime in lieve aumento ovunque. Valori diurni intorno o poco oltre i 20 gradi sulle regioni peninsulari e sulla Sicilia, mentre in Sardegna si potrebbero anche sfiorare i 25 gradi. Clima più freddo al Nordovest dove non si andrà oltre i 12-14 gradi. Venti: da moderati a localmente forti sud-orientali sulla Sardegna e sui mari prospicienti; moderati settentrionali su Canale d’Otranto e mar Ionio, generalmente deboli altrove. Mari: da mossi a molto mossi il mare e Canale di Sardegna; mosso lo Ionio al largo, calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.

A metà setimana impennata delle temperature. Tra mercoledì e giovedì possibili punte di 30 gradi al Sud e sulle Isole

Nella seconda parte della settimana registreremo un radicale cambio della circolazione atmosferica a livello europeo. A partire da mercoledì, infatti, un’intensa corrente di aria insolitamente calda di origine sub-tropicale, associata ad un promontorio anticiclonico di matrice nord-africana in risalita verso nord-est, investirà l’area mediterranea, la regione alpina e gran parte dell’Europa centro-orientale. Di conseguenza sull’Italia registreremo un’impennata delle temperature. Addirittura, tra mercoledì e giovedì al Sud e sulle Isole potremmo avere punte di 30 gradi. Ci avviciniremo così al trend termico dello scorso mese, che è risultato il settembre più caldo degli ultimi 141 anni. Anche al Nord il clima sarà più mite. Avremo però una maggior nuvolosità a causa dell’apporto di umidità dal Mediterraneo e il lento avvicinamento di una perturbazione atlantica (la n.7 di ottobre). Questo nuovo sistema nuvoloso transiterà sulle regioni settentrionali tra venerdì e sabato. Sabato potrebbero essere coinvolte anche le regioni centrali.

Tags

Articoli correlati

Back to top button