CopertinaNewsNotizie ItaliaPrevisioni

OGGI forti TEMPORALI sulle REGIONI CENTRALI

Quanche rovescio e temporale sulla Sardegna. Ancora caldo intenso al Sud e in Sicilia: punte di 40 gradi

La perturbazione atlantica che ha già colpito le regioni settentrionali, la settima di settembre, condizionerà il tempo sull’Italia fino a fine mese. In particolare,oggi (domenica 30 agosto) avremo forti temporali sulle regioni centrali. Al Sud e in Sicilia, invece, sarà un’altra giornata ben soleggiata e molto calda. Al mattino le schiarite saranno ancora ampie anche sul medio Adriatico dove però nel pomeriggio è previsto un aumento delle nuvole; qualche residua schiarita anche nel basso Lazio. Nel resto d’Italia sarà una giornata con una prevalenza di nuvole soprattutto al mattino con numerose piogge al Nord; fenomeni anche intensi e temporaleschi su Val d’Aosta, alto Piemonte, Lombardia, Triveneto, Liguria di levante e parte dell’Emilia. Piogge e temporali sono attesi anche in Toscana, Umbria, Lazio settentrionale e, in forma più isolata, nel nord delle Marche e nel nordovest della Sardegna. Nel pomeriggio passaggio a tempo più variabile al Nord con i fenomeni, ancora localmente temporaleschi e intensi, che tenderanno a concentrarsi a ridosso delle Alpi centrali e nell’estremo Nordest.

Oggi forti temporali sulle regioni centrali. Temperature in sensibile calo al Centro-Nord. Ventoso sul Mar Ligure

Sempre nel pomeriggio, tempo instabile con temporali sparsi nelle zone interne del Centro, qualche locale pioggia possibile nel nord-est della Sardegna. Nella notte successiva peggiora in Sardegna e nella fascia tra il Lazio e l’Abruzzo. Massima attenzione, dunque, per questa nuova fase di maltempo: le allerta della Protezione Civile. Temperature massime in sensibile calo in Sardegna, più contenuto nel Triveneto e al Centro. Caldo intenso su Abruzzo, Molise, regioni meridionali e Sicilia con punte intorno ai 35 gradi. Al Centronord e in Sardegna valori per lo più compresi tra 24 e 29 gradi con qualche punta di 30 in Sardegna. Ventoso nel Mar Ligure per forti venti di Libeccio e in Adriatico per venti tesi di Scirocco; da deboli a localmente moderati sui restanti mari del Centro-Sud. Mari: in prevalenza poco mossi o solo localmente un po’ mossi l’Adriatico meridionale, il Tirreno sud-orientale e lo Ionio; da mossi a molto mossi gli altri mari, fino a localmente agitato il Mar Ligure.

Tags

Articoli correlati

Back to top button