Notizie mondo

L’INVERNO piomba sul NORD-EST degli STATI UNITI

Venti fino a 112 km/h nella zona dei Grandi Laghi. Molte le zone interne imbiancate. Il forte maltempo proseguirà almeno fino a giovedì

Temperature a picco, forti venti e addirittura la neve nelle zone interne. Questo lo scenario meteorologico nel quale è immersa la parte nord-orientale degli Usa. E le previsioni parlano di un’intensificazione ulteriore dei venti con altre nevicate nelle prossime 24-36 ore. Imbiancata anche la parte ovest dello stato di New York. Nella zona dei Grandi Laghi il vento ha raggiunto una velocità di 112 km/h. Venti a 80 km/h in Pennsylvania e nel New Jersey, dove migliaia di persone sono rimaste senza elettricità. L’inverno piomba dunque sul nord-est degli Stati Uniti. L’allerta meteo è in vigore per le prossime 24-26 ore in gran parte di queste zone. Oggi (martedì 3 novembre) previsti venti a 80 km/h nelle città maggiori degli Usa nord-orientali. Previste abbondanti nevicate nel Vermont e nel New Hampshire. Mattinata gelida, quella odierna, a Washington, New York e Boston.

L’inverno piomba sul nord-est degli Stati Uniti. Venti fino a 112 km/h nella zona dei Grandi Laghi. Molte le zone interne imbiancate

Secondo quanto riportato dal National Weather Service, fino a giovedì 5 novembre maltempo di stampo invernale si abbatterà sul nord-est degli Stati Uniti. Non si esclude di battere alcuni record di minima per la stagione. Anche le temperature massime saranno estremamente basse. Mentre il nord-est è attanagliato dal gelo, negli Stati Uniti occidentali si registra una situazione opposta. In particolare, sulle grandi pianure settentrionali e sulle Montagne Rocciose tra oggi e domani (mercoledì 4 novembre) le massime saranno di molti gradi sopra la norma del periodo. Al caldo fuori stagione si aggiunge il gravissimo problema della siccità. Sempre secondo il National Weather Service, un significativo cambiamento nella situazione si registrerà a partire dalla fine della settimana in corso. Situazioni meteorologiche estreme, mentre il Centro America si prepara al devastante arrivo dell’uragano Eta.

Tags

Articoli correlati

Back to top button