Notizie mondoPrimo piano

Incendi e caldo anomalo: non c’è pace per la CALIFORNIA

L'anno nero per gli incendi sulla West Coast sembra non essere ancora finito

In California è ancora allerta per caldo anomalo e per pessima qualità dell’aria a causa degli incendi. L’emergenza sembra ancora non essere finita sulla West Coast americana: i settori meridionali della California stanno vivendo una ondata di caldo fuori stagione, con temperature decisamente elevate e picchi fino a sfiorare i 37 gradi. Per l’Arizona e la California il periodo tra Aprile e Settembre è stato il più caldo degli ultimi 126 anni.

Sui settori centrali dello stato è stata diramata una allerta per la qualità dell’aria, pessima per gli incendi che stanno interessando la Sierra Nevada e altre zone della California centrale. Il servizio meteorologico nazionale ha invitato gli abitanti a non uscire se non strettamente necessario e ridurre al minimo ogni attività all’aperto.

Sui settori centro-settentrionali, invece, il NWS ha diramato un avviso per rischio incendi valido tra le giornate di mercoledì e venerdì su un’ampia area che va da San Jose e le zone circostanti la città di San Francisco, su fino a Redding.

 

L’anno nero per gli incendi sembra quindi non essere ancora finito. Secondo CAMS, il servizio Copernicus Atmosphere Monitoring Service, gli incendi che da metà agosto hanno interessato California e Oregon sono decisamente più intensi della media degli eventi registrati tra il 2003 e il 2019. Le emissioni di carbonio in California e Oregon sono le più alte registrate dal 2003 a questa parte. In tutto gli incendi hanno sprigionato 21.7 mega tonnellate di carbonio in California, 7.3 mega tonnellate in Oregon e 1.4 mega tonnellate nello stato di Washington.

Leggi anche:

Prima NEVE della stagione sull’ETNA: vulcano imbiancato [FOTO]

GRECIA: VIOLENTO MALTEMPO con GRANDINE e TEMPESTE DI FULMINI

Tags

Articoli correlati

Back to top button