Notizie mondoVideo

Caldo record in Siberia: si può fare sci nautico [VIDEO]

Da settimane la Siberia è nella morsa di un caldo senza precedenti: a giugno la temperatura è stata superiore alla media di 5 gradi e nel giorno del solstizio d’estate Verkhoyansk, che normalmente è una delle località più fredde della regione, ha toccato addirittura i 38 gradi, 17 in più rispetto alla media stagionale.

Condizioni estreme per quella che è tra le zone abitate più fredde del mondo: fa così caldo che è possibile fare sci nautico nelle acque del Kolyma, uno dei grandi fiumi russi che attraversa la Yakutia per sfociare nell’Oceano Artico. Lo ha fatto Nikita Zimov, direttore del Parco del Pleistocene che si trova oltre il circolo polare artico. Come ha raccontato lui stesso all’Ansa, «abbiamo avuto la più prematura rottura di ghiaccio sul fiume, e giugno è stato probabilmente il mese più caldo di sempre. Ci sono stati circa 10 giorni di caldo senza precipitazioni, con due incendi boschivi in prossimità della stazione a causa della siccità».

«Con i cambiamenti climatici – ha scritto su Facebook la pagina del Parco, che ha pubblicato il video a giugno – nuovi divertimenti artici»:

With the climate change new Arctic entertainment. Super hot days for a second week in a row and forecast doesnt promise any changes. Everyone is suffering and spending much time in/by the water.

Pubblicato da Pleistocene Park su Venerdì 19 giugno 2020

«C’era troppo caldo, non si poteva fare altro», ha confermato all’Ansa il direttore del parco, fondato dal padre Serghei con la tesi che i grandi erbivori, come appunto quelli che esistevano nel Pleistocene, sono in grado di tenere sotto controllo le emissioni di gas serra attraverso il landscaping delle regioni artiche. Tesi che i fatti sembrano avvalorare: all’interno del Parco del Pleistocene, popolato da un grande numero di animali, c’è meno dispersione di calore e il permafrost rimane più freddo.

Tags

Articoli correlati

Back to top button