Notizie mondoPrimo pianoVideo

AMPHAN su India e Bangladesh: devastante l’impatto su CALCUTTA

Almeno 15 le vittime, molti i danni e gli allagamenti tra Bengala occidentale e Bangladesh

Amphan ha investito direttamente il Bengala occidentale e la città di Calcutta. L’impatto è stato devastante: Amphan ha portato piogge torrenziali, venti fortissimi con raffiche a 180 km/h e un’onda di tempesta di 4-5 metri che ha allagato le zone costiere tra Bangladesh e India.

Amphan è stato il primo super ciclone a formarsi sul Golfo del Bengala dal 1999. Almeno 15 persone sono morte dopo il suo impatto sulla terraferma. Molte zone della città di Calcutta, abitata da 14 milioni di persone, sono rimaste senza elettricità e anche le linee telefoniche sono state interrotte.

Amphan sta transitando ora su Bangladesh e India nord-orientale. L’allerta diramata dal dipartimento di Meteorologia indiano (IMD) oggi è rossa sul Bengala occidentale, anche a Calcutta, e fino ad arancione nello stato di Meghalaya. Sugli stati indiani di Assam e Meghalaya oggi sono attese ancora forti piogge, localmente anche molto abbondanti, con venti localmente tesi e raffiche fino a 50-60 km/h.

L’ormai ex super ciclone Amphan si è indebolito a tempesta tropicale. Oggi proseguirà verso nord nord-est sulla terraferma: nel suo tragitto la tempesta si indebolirà ulteriormente e nelle prossime ore diventerà una depressione tropicale, per poi dissolversi definitivamente.

 

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button