Notizie ItaliaPrimo piano

Solstizio d’inverno con clima eccezionalmente mite: minime superiori alle massime tipiche del periodo!

Fa molto più caldo del normale in tutta l'Italia: le cose cambieranno in modo drastico da Natale

In linea con l’ultimo periodo, anche in questo solstizio d’inverno il clima in Italia si sta rivelando eccezionalmente mite.

Solstizio d’inverno: è il giorno più corto dell’anno. Le cose da sapere

In particolare, stamattina sono stati registrati valori minimi sorprendenti soprattutto al Centro-Nord, dove in diversi casi all’alba le temperature minime erano addirittura più alte di quelle che normalmente, in questa stagione, si dovrebbero registrare nelle ore più calde della giornata.

È successo anche a Milano, che si è svegliata con ben 8 gradi: in questo periodo, all’alba il termometro dovrebbe essere sotto zero e la massima tipica della stagione è di appena 6 gradi. Scenari simili si sono visti anche in diverse altre città: Brescia e Bergamo si sono svegliate con una minima di 7 gradi in un periodo in cui le temperature massime dovrebbero essere rispettivamente di 5 e 6 gradi. Caldo anomalo anche a Venezia e Treviso (8 gradi di minima dove la massima tipica del periodo è di 7), a Trieste (che si è svegliata con ben 10 gradi quando il termometro non dovrebbe superare gli 8 neppure nelle ore più calde). Anomalie elevate si sono registrate anche in Emilia Romagna: Ferrara e Bologna si sono svegliate con 7 gradi quando la massima tipica del periodo è rispettivamente di 5 e 6°C; 6 gradi a Parma, dove normalmente in questa stagione non si superano i 3°C nelle ore più calde.

solstizio d'inverno minime
Le temperature minime registrate nel solstizio d’inverno. Fonte: MeteoNetwork

Anche se le anomalie sono state meno ampie al Centro-Sud, il solstizio d’inverno si è aperto con temperature ben oltre la norma anche nel resto d’Italia. Al Sud e sulle Isole si sono addirittura registrati valori intorno ai 15 gradi, che anche in questo caso si avvicinano notevolmente alle temperature che dovrebbero caratterizzare solo le ore più calde.

Notevoli anche le massime, che in questo periodo sono elevate soprattutto al Centro-Sud: ieri a Reggio Calabria il termometro ha raggiunto i 20 gradi! Una soglia a cui si sono avvicinate diverse zone, specie al Sud e in Sicilia.

La mappa delle temperature massime registrate ieri, domenica 20 dicembre. Fonte: MeteoNetwork

Questa fase di caldo anomalo si sta protraendo a lungo sull’Italia e appare destinata a chiudersi solo con l’arrivo del Natale. Proprio per il 25 dicembre è infatti atteso l’arrivo di una massa d’aria molto fredda, proveniente dal gelido Artico, che porterà in tutta Italia un clima decisamente più invernale.

Meteo NATALE: dal 25 irruzione FREDDA con forte CALO TERMICO

 

Articoli correlati

Back to top button