Primo piano

Meteo NATALE: dal 25 irruzione FREDDA con forte CALO TERMICO

Dopo una lunga fase decisamente mite e con temperature sopra le medie stagionali si avvicina una svolta meteo a partire da Natale.
Le temperature subiranno un sensibile calo a partire dal giorno di Natale per l’arrivo di una massa d’aria di origine artica al seguito di una rapida perturbazione. Vediamo l’evoluzione della settimana natalizia.

Inizio settimana ancora abbastanza stabile e mite

Mercoledì 23 tempo stabile e prevalentemente soleggiato sulle Alpi, sulle regioni centrali adriatiche, in Puglia, sulla Sicilia e sulla Calabria ionica. Il cielo si presenterà nuvoloso o molto nuvoloso sulle regioni tirreniche, sulla Liguria e sulla pianura padana; nuvolosità irregolare in Sardegna.
Saranno possibili deboli piogge o pioviggini sulla Toscana settentrionale, sul Levante Ligure, sulla Venezia Giulia.
Temperature: senza grandi variazioni e ovunque superiori alla media, in particolare al Nord e nei valori minimi.
Venti: da deboli a moderati di libeccio sul mar Ligure; deboli altrove.
Mari: calmi o poco mossi quasi tutti i bacini; localmente mosso il mar ligure.

Meteo feste di Natale: si cambia registro

Anche per la Vigilia di Natale non sono previsti cambiamenti rilevanti rispetto al giorno precedente. Osserveremo un graduale rinforzo dei venti di Libeccio sul mar Ligure che saranno associati a piogge diffuse sul Levante Ligure e sul nord della Toscana. Non si escludono delle pioviggini sulla pianura veneta, Venezia Giulia e settori tirrenici della Penisola. Temperature ancora sensibilmente superiori alla norma
in particolare nei valori minimi che saranno ben al di sopra dello zero anche sulle regioni settentrionali.

Nella giornata di Natale sull’Italia giungerà una veloce perturbazione in discesa dall’Europa centrale seguita da aria decisamente più fredda (di origine artica) Assisteremo quindi a un rinforzo dei venti su tutte le regioni a carattere di Foehn nelle valli alpine, occidentali sulle regioni peninsulari e forte Bora dalla sera sull’alto Adriatico. Al mattino pioverà sull’Emilia Romagna su molte aree del Centro e localmente lungo il basso Tirreno. Nella seconda parte della giornata precipitazioni in estensione alle regioni del medio adriatico. In serata non si escludono rovesci sulla Campania.

Temperature in graduale diminuzione sulle regioni centro-settentrionali con calo più sensibile sulle Alpi e sul Nordest. Nei giorni successi l’aria fredda si propagherà anche verso il Sud. Nella giornata di Santo Stefano saranno possibili delle precipitazioni sulla Sicilia e sulle estremo regioni meridionali. Ampie schiairte altrove.

Si tratta di una tendenza che andrà verificata nelle prossime ore. Restate aggiornati.

L’articolo Meteo NATALE: dal 25 irruzione FREDDA con forte CALO TERMICO proviene da Icona Clima.

Tags

Articoli correlati

Back to top button