PrevisioniPrimo piano

Weekend di FERRAGOSTO: gli ultimi aggiornamenti meteo

Caldo rovente al Centro-sud e afa al Nord. Su Sardegna e Sicilia possibili picchi di 40°C

Gli aggiornamenti meteo per il weekend di Ferragosto confermano la presenza dell’alta pressione di matrice nord-africana sull’Italia. Ci aspettano dunque giornate di sole e caldo molto intenso.  Le temperature aumenteranno soprattutto sulle regioni centro-meridionali: punte oltre i 35°C diverranno di giorno in giorno più diffuse a iniziare dalle regioni centrali tirreniche e dalla Sardegna. Nel weekend di Ferragosto si potranno toccare picchi anche vicini ai 40°C nelle zone interne di Sardegna e Sicilia.

Farà caldo anche al Nord dove la calura sarà accompagnata da un clima afoso ma con valori in generale più contenuti in seguito ad alcune fasi più nuvolose e instabili.

Venerdì caldo e afa in aumento ma anche temporali

Al Nord nuvolosità variabile; sulle regioni centro meridionali e sulle isole tempo generalmente soleggiato. Al mattino possibilità di rovesci isolati sul nord del Piemonte e della Lombardia; nel pomeriggio rovesci e temporali sparsi sul Trentino Alto Adige e sulle Alpi orientali; temporali isolati in Emilia; la sera possibili temporali isolati sulla pianura veneta.

Temperature: in aumento al Sud e sulla Sicilia; in lieve calo sulle regioni centrali tirreniche; al Sud e sulle isole la giornata sarà estremamente calda con punte di 38-39°C.
Venti: in prevalenza deboli
Mari: quasi tutti calmi o poco mossi, localmente mosso il settore ovest del Tirreno.

Le previsioni meteo per il weekend di Ferragosto

Durante il fine settimana di Ferragosto l’Anticiclone africano si rinforzerà sulle regioni del centro-sud dove determinerà condizioni di tempo stabile ed estremamente caldo: in particolare all’estremo sud e sulle Isole le temperature potranno superare i 35°C, localmente fino a 40°C.
Il tempo sarà prevalentemente soleggiato e caldo anche al Nord in particolare sulle bassa Val Padana. Qualche rovescio isolato sarà possibile domenica su aree alpine, prealpine e in Piemonte.

All’inizio della prossima settimana, lunedì, una perturbazione atlantica probabilmente sfiorerà l’estremo Nord Italia portando un peggioramento, mentre al Sud continuerà il caldo inteso.

Tags

Articoli correlati

Back to top button