PrevisioniPrimo piano

Nuova impennata del CALDO in vista: i dettagli

Domenica situazione in miglioramento al Sud dopo i forti temporali di queste ore

Dopo una fase più fresca e instabile si profila una nuova impennata del caldo. Già nel corso del weekend le temperature saranno in aumento ma soprattutto nella prima parte della prossima settimana, la settima di Ferragosto, il caldo e l’afa si intensificheranno su tutte le nostre regioni. Non arriverà una vera e propria ondata di calore, ma l’Italia si troverà molto vicina ad una lingua di aria sub-tropicale associata ad un promontorio di matrice africana in risalita dalla Penisola iberica verso Francia e regione alpina.

Le temperature risulteranno elevate e superiori alla norma soprattutto nelle regioni settentrionali e occidentali dove si potranno toccare i 33-34°C, ma con picchi di 35-36°C non esclusi , in particolare sulla Sardegna.

Domenica migliora al Sud

Il tempo sarà soleggiato e caldo su gran parte dell’Italia. Qualche annuvolamento significativo, accompagnato da occasionali rovesci, potrà essere osservato sull’Appennino lucano, in Calabria e sulla Sicilia orientale. Nel corso del pomeriggio locale sviluppo della nuvolosità cumuliforme sulle Alpi, senza fenomeni di rilievo. Venti: in prevalenza deboli al Centro Nord; localmente moderati di Maestrale su canale di Sicilia, medio e alto Adriatico, Puglia e mare Ionio. Temperature in lieve aumento, più sensibile al Sud nei valori massimi; al Centro Nord i valori risulteranno al di sopra della norma, specialmente sulle regioni tirreniche e sul Nordovest.

Caldo e afa in aumento a inizio settimana

Col passare dei giorni si osserverà un progressivo aumento dell’instabilità atmosferica e quindi del rischio di temporali, complice il crescente accumulo di calore e di vapore acqueo nei bassi strati, unito a lievi infiltrazioni di aria più temperata atlantica in quota: dapprima nel settore alpino e prealpino, a metà settimana anche sulla Valle Padana, lungo la dorsale appenninica e nelle aree interne del Centro. In particolare lunedì il tempo sarà in prevalenza soleggiato sulla maggior parte delle regioni. Nelle ore più calde della giornata, nuvolosità cumuliforme in sviluppo attorno ai rilievi con rovesci e locali temporali più probabili su Alpi, Prealpi, Valle D’Aosta, occasionalmente anche su Appennino meridionale e zone interne della Sicilia. Temperature senza grandi variazioni: massime comprese tra 29 e 33 gradi, fino a 34-35°C su bassa Val Padana, regioni centrali tirreniche e Sardegna e picchi localmente anche superiori sull’Isola.

Tags

Articoli correlati

Back to top button