Notizie mondoPrimo piano

L’acqua dei GRANDI LAGHI è “bollente”, un rischio per il prossimo autunno-inverno

I laghi sono più caldi e questo potrebbe diventare un problema soprattutto con l'arrivo della stagione fredda

La temperatura dell’acqua dei Grandi Laghi del nord America è insolitamente alta: attualmente i valori sono dai 3 ai 6 gradi più alti del normale, anomalie record per la metà di luglio che potrebbero avere ricadute sulle condizioni meteo del prossimo autunno-inverno. Nelle zone in cui l’acqua è più bassa nel Lago Erie, Michigan e Huron la temperatura raggiunge addirittura i 26-27 gradi.

grandi laghi caldo

Queste temperature così eccezionali, sono state provocate dalla persistenza di condizioni meteo particolarmente stabili e con un clima caldo che ha interessato questa zona per gran parte dell’estate. Sulle sponde orientali del Lago Erie, nella città di Buffalo (New York) le temperature sono rimaste oltre i 32 gradi per ben 8 giorni consecutivi, un nuovo record in quasi 150 anni di osservazioni meteo. Un evento eccezionale per la zona, nota soprattutto per per i suoi inverni freddi e particolarmente nevosi. Lo stesso è avvenuto anche a Muskegon (Michigan) e a Marquette (Michigan), rispettivamente con 9 e 12 giorni consecutivi di caldo anomalo.

I laghi sono più caldi e questo potrebbe diventare un problema soprattutto nel prossimo autunno-inverno. Sì perché questa zona del nord America è nota per il fenomeno meteorologico chiamato “lake effect snow”, ossia effetto lago. L’aria gelida che spesso raggiunge i grandi laghi, infatti, quando scorre sopra la superficie dei laghi, la cui temperatura di solito è più alta, provoca abbondanti nevicate sulle coste e sulle zone sottovento. Quindi se i laghi saranno più caldi, si teme che si possano verificare nevicate particolarmente importanti, anche se le variabili in gioco sono davvero molte.

grandi laghi lake effect snow
Foto NASA
Tags

Articoli correlati

Back to top button