Notizie ItaliaPrimo piano

Giove e Saturno in una congiunzione che non si vedeva dal Medioevo, ma rischiamo di perdercela per le condizioni meteo! I dettagli

Nel giorno del Solstizio d’Inverno il cielo si prepara a ospitare un spettacolo davvero eccezionale, con Giove e Saturno che torneranno a incrociarsi per la prima volta dopo ottocento anni.

L’incontro tra i due pianeti è un evento noto anche come Grande Congiunzione, che in realtà si verifica ogni 20 anni circa. A rendere straordinario il loro incontro del 2020 è l’inclinazione delle orbite: i due giganti saranno a meno di un decimo di grado di distanza, ovvero una distanza pari a 1/5 del diametro lunare, e dalla Terra sembreranno vicinissimi. Potranno anche apparire indistinguibili l’uno dall’altro.

Secondo quanto riferisce la Nasa, questo spettacolo non era visibile dal Medioevo, più precisamente dal 1226: solo nel Seicento si era verificata una Grande congiunzione di questo tipo, ma era così vicina al Sole da non poter essere apprezzata. Per una nuova “fusione” dei due pianeti bisognerà aspettare il 2080.

Crediti: SkyChart

Come vedere l’unione di Giove e Saturno

Come spiegano gli esperti dell’Accademia delle Stelle, lo spettacolo sarà visibile subito dopo il tramonto, alle 17 circa, ma il momento migliore per osservarlo sarà verso le 17:45, con il cielo del crepuscolo.

Per assistere al bacio di Giove e Saturno bisognerà guardare proprio verso il tramonto, in direzione sud-ovest, e sarà facile individuare i due giganti, perché saranno gli astri più luminosi in quella direzione. I pianeti saranno visibili anche a occhio nudo, ma se sarà possibile dotarsi di un binocolo o, ancor meglio, di un piccolo telescopio, lo spettacolo sarà senz’altro migliore e sarà anche possibile scattare qualche foto.

Già dai prossimi giorni, guardando nella direzione giusta, sarà possibile notare il graduale avvicinamento dei pianeti.

Rischio meteo: saranno molte le nuvole. Ecco chi sarà più fortunato

Anche se lunedì il tempo sarà in miglioramento, le nuvole sull’Italia saranno ancora molte. Per questo, le zone in cui sarà facile vedere la congiunzione di Giove e Saturno purtroppo non saranno molte: lunedì prevarranno le nuvole al Nord, su gran parte del Sud e sulla Sicilia orientale. Andrà meglio per le regioni del Centro, per i settori costieri della Campania, nell’ovest della Sicilia e nel sud della Sardegna, dove le schiarite saranno anche ampie. Attenzione però anche alla nebbia, che potrebbe limitare la visibilità del cielo nelle ore più fredde nelle valli interne del Centro.

Leggi anche:

Meteo NATALE, probabile arrivo di aria MOLTO FREDDA

Australia, spiagge intere sommerse dalla schiuma [VIDEO]

Natale sostenibile: 8 idee per regali solidali

 

Articoli correlati

Back to top button