PrevisioniPrimo piano

Da mercoledì si rischia una fase di FORTE MALTEMPO: i dettagli

L'autunno astronomico esordirà con piogge, temporali e un brusco calo delle temperature: valori giù anche di 10-15 gradi rispetto a questi giorni

L’autunno esordirà con forte maltempo. Lo scenario meteorologico è infatti destinato a mutare radicalmente nella seconda parte della settimana, quando l’Italia e oltre mezza Europa vivranno una fase di stampo decisamente autunnale: molto instabile, a tratti piovosa, molto ventosa e decisamente più fredda con un marcato calo delle temperature anche di 10-15 gradi rispetto ai valori sensibilmente oltre la norma di questi giorni.

Una vasta e profonda saccatura in discesa dal mare di Norvegia si muoverà verso il cuore dell’Europa tra mercoledì e giovedì. Raggiungerà successivamente il bacino del Mediterraneo tra venerdì e sabato, dando vita a un circolazione ciclonica centrata proprio sulla nostra Penisola.

Il fronte freddo associato alla saccatura investirà le nostre regioni settentrionali, quelle tirreniche e la Sardegna tra giovedì e venerdì dando luogo a precipitazioni anche intense e temporalesche e ad un sensibile calo termico a partire dalla regioni del Nord. Le regioni adriatiche e il Sud saranno coinvolte in modo più marginale dai fenomeni, ma la tendenza resta ancora molto incerta.

Mercoledì rischio temporali

Mercoledì avremo le prime avvisaglie di questo peggioramento con lo sviluppo di rovesci e locali temporali più probabili al Nord, sulle regioni centrali tirreniche, più occasionalmente anche al Sud e sulla Sicilia. Le temperature resteranno ancora su livelli tipici di fine estate in particolare al Sud dove si potranno raggiungere i 32-33°C. I venti si disporranno dai quadranti meridionali: tesi di Scirocco tra basso Adriatico e Ionio, di Libeccio tra il Mare di Sardegna, il mar Ligure e l’Appennino centro-settentrionale.

Tags

Articoli correlati

Back to top button