Primo piano

Da giovedì affondo di aria gelida sull’Italia? I dettagli

Nuovo affondo del freddo verso l’Italia? Nella parte centrale della settimana sull’Italia sull’Italia resterà attivo un flusso di correnti nord-occidentali in seno alle quali si muoveranno due perturbazioni. Una, a carattere di fronte caldo, (la numero 4 di gennaio) raggiungerà la barriera alpina nella giornata di mercoledì. Questa perturbazione saràassociata ad una massa d’aria temporaneamente più mite che favorirà un generale rialzo termico, più sensibile in montagna.

Un’altra a carattere di fronte freddo, la numero 5 del mese, in spostamento dalla Scandinavia alla penisola balcanica, interesserà il settore centrale adriatico e le regioni meridionali nella seconda parte di giovedì dove saranno possibili alcune precipitazioni. Per la giornata di giovedì attenzione ai venti di Maestrale che soffieranno fino a 70-80 km/h sulla Sardegna e sulla Sicilia occidentale. Forti venti settentrionali investiranno anche le aree alpine.

Vi è infine una terza perturbazione, la numero 6, dall’evoluzione ancora molto incerta, in discesa dalle isole britanniche che potrebbe coinvolgere le regioni occidentali nella giornata di venerdì e infine il Sud nella giornata di sabato, con effetti ancora tutti da valutare.

Nuovo affondo del freddo verso l’Italia? Gli ultimi aggiornamenti

Quello che sembra al momento più probabile, a seguito della perturbazione nr5, è un nuovo afflusso di aria molto fredda dall’Europa nord-orientale verso il Mediterraneo centrale, con un conseguente calo sensibile delle temperature a partire da giovedì notte, più marcato nella parte finale della settimana.  In questa fase si potrebbero registrate valori fino a 6-8 gradi al di sotto della media stagionale. Si tratta di una tendenza meteo da valutare nei prossimi aggiornamenti.

L’articolo Da giovedì affondo di aria gelida sull’Italia? I dettagli proviene da Icona Clima.

Tags

Articoli correlati

Back to top button