NewsPrimo piano

Venerdì ancora rischio NUBIFRAGI, sabato breve TREGUA: i dettagli

La perturbazione nr.1 di giugno raggiungerà anche il Sud. Domenica nuovo peggioramento

Il forte maltempo proseguirà anche nella giornata di venerdì, concentrandosi soprattutto al Sud. Attenzione però all’estremo Nordest, dove al mattino sarà ancora alto il rischio di nubifragi.

Nel dettaglio venerdì migliora al Nordovest con qualche occasionale fenomeno solo su Valle d’Aosta e Ossola. Ancora tempo all’insegna dell’instabilità tra la Lombardia orientale e il Nordest con fenomeni anche a carattere di rovescio o temporale, più frequenti sul Triveneto e possibili nubifragi prima dell’alba sul Friuli; un miglioramento è atteso dalla sera. Al Centro parziali schiarite lungo l’Adriatico con qualche pioggia mattutina tra Abruzzo e Molise, più nuvoloso tra le zone interne e il Tirreno con locali rovesci o temporali soprattutto al mattino e in graduale esaurimento dal pomeriggio. In Sardegna nubi variabili con qualche pioggia al mattino nel nordovest e schiarite anche ampie dal pomeriggio. Al Sud e in Sicilia inizio di giornata decisamente instabile con rovesci o temporali sparsi, anche forti tra Campania, Basilicata, nordovest della Calabria e alto Ionio; nel pomeriggio fenomeni in lenta attenuazione e prime schiarite ampie in Sicilia, in estensione tra sera e notte a gran parte del settore.


Calo termico e venti forti

Temperature minime in calo anche di 4-5 gradi al Nord. Massime in rialzo su Nordovest, Emilia e alta Toscana, in calo nel resto del Centrosud ad eccezione della Sicilia meridionale; valori quasi ovunque inferiori alla norma.
Attenzione al vento: sarà una giornata ventosa per venti di Foehn al Nordovest, occidentali al Centro e in Sardegna, inizialmente meridionali su Ionio e Puglia. Forti raffiche in Piemonte, Valle d’Aosta, Sardegna, coste tirreniche, Appennino e Salento.
Mari mossi l’Adriatico settentrionale e il Tirreno sud-orientale, molto mossi o agitati gli altri, fino a molto agitato il Mar di Corsica.

Weekend a due facce

Nel weekend la situazione meteo tenderà temporaneamente a migliorare sull’Italia. Sabato il sole sarà protagonista al Centro-sud con solo qualche annuvolamento sul settore tirrenico.
Tempo nel complesso soleggiato anche in Val Padana e sul settore dell’alto Adriatico. Le cose però tenderanno a cambiare con nuvole in aumento su Alpi e Nordovest e qualche pioggia a partire da Levante ligure, nord-ovest della Toscana , settore alpino e localmente anche su alto Piemonte, alta Lombardia e fascia pedemontana veneta. Ci sarà anche il rischio di temporali sul Friuli e sulle Prealpi. Le temperature massime saranno in generale aumento, con valori più in linea con le medie stagionali. Attenzione al vento: si farà sentire il Libeccio sul Mar Ligure che potrà diventare agitato. Sarà una giornata ventosa anche su Sicilia, Sardegna, Emilia Romagna e regioni centrali.

Domenica si inizieranno a sentire gli effetti di una nuova perturbazione atlantica al Nord e sulla Toscana. Il tempo tenderà gradualmente a peggiorare con piogge, rovesci e temporali a partire dalle Alpi e dalle vicine pianure e tra Liguria di Levante e alta Toscana. Nel pomeriggio le precipitazioni si faranno più diffuse. Situazione decisamente più tranquilla nel resto del Paese con solo qualche nube in più in montagna e sulla Sardegna. Temperature in crescita al Centro-sud e nelle Isole per effetto di venti meridionali in intensificazione. Soffierà lo Scirocco anche forte sui mari di Ponente, al Centro e sul medio e alto Adriatico. Lunedì la perturbazione potrebbe coinvolgere anche il Centro e la Sardegna.

Tags

Articoli correlati

Back to top button