CopertinaPrevisioni

Meteo, CALDO sempre più intenso ma sono in arrivo anche FORTI TEMPORALI

Sole e caldo restano protagonisti meteo su gran parte d'Italia, ma al Nord si profila una decisa svolta

Mentre il caldo si fa ancora più intenso al Centro-Sud e in Emilia Romagna, sul resto del Nord le condizioni meteo stanno per diventare decisamente più instabili. Restando ai margini dell’alta pressione, infatti, queste regioni sono lambite da perturbazioni in transito Oltralpe: nelle prossime ore gli effetti continueranno a farsi sentire soprattutto intorno ai rilievi, ma si profila una decisa svolta a partire da domani.
Il mese di luglio si aprirà infatti con l’arrivo dei temporali anche in pianura, specialmente dalla fine della giornata di mercoledì: ci sarà il rischio di fenomeni intensi, accompagnati anche da grandine e da forti raffiche di vento.

Domani sole e caldo molto intenso al Centro-Sud e in Emilia Romagna: nelle zone più calde ci avvicineremo alla soglia dei 40 gradi

Il cielo sarà sereno soprattutto al Centro-Sud e sulle Isole maggiori e le temperature aumenteranno ulteriormente in Sicilia e in Sardegna. Valori massimi fino a 35-36 gradi nelle aree interne peninsulari, localmente fino a 37-38°C in Sardegna.

Dalla fine della giornata rischio di forti temporali al Nord, anche in pianura

Al Nord cielo più nuvoloso, soprattutto in Liguria e sui settori a nord del Po, e prosegue il disagio del caldo afoso. 
Al mattino rovesci e temporali isolati sul nord della Lombardia, in propagazione verso le Alpi orientali. Nel pomeriggio temporali sparsi potranno coinvolgere Alpi, Prealpi e pianura veneta; verso sera si svilupperanno temporali anche sul centro-nord della pianura piemontese e sulla pianura lombarda. Localmente ci sarà il rischio di fenomeni di forte intensità, accompagnati anche da grandine e da violente raffiche di vento.

meteo mercoledì

Allerta meteo su Lombardia e Piemonte

Per la giornata di domani, la Protezione Civile ha emesso l’allerta meteo gialla per rischio temporali su alcuni settori di Lombardia (Bassa pianura occidentale, Media-bassa Valtellina, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Alta Valtellina, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale) e Piemonte (Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Toce, Pianura Cuneese, Pianura Torinese e Colline, Pianura settentrionale).

Fonte: Protezione Civile
Tags

Articoli correlati

Back to top button