CopertinaPrevisioni

CALDO in intensificazione al Centro-Sud, TEMPORALI IN ARRIVO al Nord

Prosegue l'ondata di caldo africano: raggiungerà l'apice nel weekend di Ferragosto su Centro-Sud e Isole. Dalla seconda parte della giornata aumenta l'instabilità al Nord: rischio temporali anche in pianura

Al via un’altra giornata di caldo intenso per gran parte dell’Italia, alle prese questa settimana con la terza intensa ondata di caldo dell’estate 2020. Al Nord, tuttavia, osserveremo oggi i primi segnali di cambiamento: le regioni settentrionali saranno infatti attraversate da due impulsi perturbati, che tra la fine della giornata di oggi e venerdì determineranno un aumento del rischio temporali e un calo delle temperature (che sarà tuttavia contenuto). Nella seconda parte della settimana saranno le regioni del Centro-Sud e le Isole maggiori a soffrire maggiormente il caldo: in particolare, l’apice dell’ondata di calore si profila tra il weekend di Ferragosto e l’inizio della prossima settimana. Diverse zone potranno raggiungere valori intorno ai 40 gradi.

Le previsioni per le prossime ore

Al via un mercoledì soleggiato e caldo per il Centro-Sud e le Isole maggiori. Al Nord invece osserveremo qualche annuvolamento sparso in più fin dal mattino, specie a ridosso delle Prealpi orientali. Sulle aree alpine e sull’Appennino emiliano si svilupperanno alcuni temporali di calore nelle ore pomeridiane, e in serata potranno sconfinare anche verso la pedemontana veneta. Cumuli in temporaneo sviluppo anche lungo l’Appennino centro meridionale, con qualche temporale di calore possibile su quello abruzzese, molisano e campano. Nella notte successiva possibili temporali sulla pianura piemontese, sull’ovest della Lombardia e nel Piacentino.

Controlla la situazione in tempo reale dal radar meteo

Per la giornata di oggi è stata diramata l’allerta meteo gialla per rischio temporali su:

  • Lombardia: Media-bassa Valtellina, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Alta Valtellina, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Appennino pavese
  • Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento
  • Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Alto Piave

allerta meteo

Temperature in generale senza grandi variazioni, salvo per lievi rialzi al Sud e in Sardegna, locali diminuzioni nei valori massimi al Nord. Punte intorno ai 35-37 gradi in Emilia, Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna. Venti ancora moderati orientali sul Canale di Sardegna, che sarà mosso, per lo più deboli o a regime di brezza altrove.

meteo giovedì caldo

Le previsioni per domani: Nord nel mirino dei temporali, caldo sempre più intenso su Centro-Sud e Isole

Anche la giornata di giovedì sarà ben soleggiata al Centro-Sud: poche le nuvole, in particolare qualche cumulo pomeridiano sui monti. Prevarrà il sole anche in Emilia e lungo le coste liguri e, in mattinata, anche del’alto Adriatico. Sul resto del Nord nuvole a tratti anche consistenti e tempo a tratti instabile: ci sarà il rischio di locali rovesci o temporali al mattino tra alto Piemonte, Val d’Aosta, ovest e nord della Lombardia, nel pomeriggio principalmente su Alpi e Prealpi con possibili sconfinamenti sulle pianure adiacenti delle Venezie. Tra sera e notte ancora locale instabilità tra il Piemonte e l’estremo nord-ovest della Lombardia.

Temperature massime in calo di 2-4 gradi al Nord-Ovest. Il caldo si farà ancora più intenso al Centro-Sud e sulle Isole maggiori, con punte oltre i 35 gradi nelle zone interne e tirreniche del Centro, in Sicilia e soprattutto in Sardegna, dove nell’interno si potranno sfiorare i 40 gradi.

Venti meridionali localmente moderati in Sardegna, deboli salvo rinforzi di brezza altrove. Localmente mossi il Mare e il Canale di Sardegna e il Canale d’Otranto, calmi o poco mossi i rimanenti bacini.

Leggi anche:

FERRAGOSTO ROVENTE: le zone a rischio 40 gradi

TORNADO in Mongolia: devastato un resort, ci sono FERITI [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Mauritius, l’impatto ambientale dello sversamento di petrolio

CO2 e riscaldamento globale: nuovo studio getta luce sugli scenari futuri

Tags

Articoli correlati

Back to top button