PrevisioniPrimo piano

Meteo, l’AUTUNNO fa sul serio dopo l’equinozio: la SVOLTA nei prossimi giorni

Dopo una lunga fase con poche piogge e caldo estivo, andiamo incontro a un brusco CALO DELLE TEMPERATURE e a giornate di MALTEMPO AUTUNNALE

Proprio a ridosso dell’equinozio che sta per dare il via all’autunno astronomico anche le condizioni meteo vanno incontro a una vera e propria svolta. Dopo questa lunga fase dal sapore decisamente estivo, infatti, i primi giorni d’autunno saranno caratterizzati in buona parte dell’Italia da un brusco peggioramento meteo, con episodi di maltempo che potranno essere in alcuni casi intensi e temperature che appaiono destinate a crollare.

Già nel fine settimana arriveranno le prime piogge, soprattutto al Nord-Ovest, e anche all’inizio della prossima settimana molte regioni dovranno fare i conti con un tempo instabile. Potremo osservare un aumento dell’instabilità atmosferica soprattutto da domenica, quando l’Italia sarà raggiunta dalla quinta perturbazione di settembre. Piogge e temporali saranno comunque limitati soprattutto alla Sardegna, alle Alpi e al Piemonte, anche se qualche temporale potrà coinvolgere anche l’Appennino centrale. Le temperature caleranno al Nord-Ovest, in Sardegna e in Toscana.

Lunedì gli effetti della perturbazione si estenderanno ad altre regioni italiane. In particolare, in mattinata le piogge potranno coinvolgere la Lombardia e il Piemonte, ma anche il Lazio, la bassa Toscana e, in forma più isolata, il nord-est della Sardegna. Nel corso della giornata temporali sparsi potranno svilupparsi anche lungo la dorsale appenninica e, localmente, anche sulla Puglia. Qualche pioggia o rovescio sarà possibile anche sul Piemonte, nell’entroterra della Liguria, nel nord della Lombardia, in Trentino, in Umbria in Campania e nell’interno della Toscana. Le temperature massime inizieranno a calare anche al Centro.

In seguito, l’Italia continuerà a essere coinvolta dall’afflusso di correnti sud-occidentali: nel mirino soprattutto le regioni settentrionali, dove dunque resterà elevato il rischio di pioggia o temporali. Caldi venti meridionali soffieranno ancora sulle regioni meridionali, dove le temperature resteranno al di sopra delle medie stagionali.

È soprattutto a partire da metà settimana che l’autunno inizierà a fare sul serio, portando per l’Italia una vera svolta meteo.

«Da metà settimana, dunque subito dopo l’equinozio d’autunno, una vasta depressione atlantica si spingerà sull’Europa Occidentale – spiega il meteorologo Lorenzo Danieli -. Ne conseguirà dunque un brusco peggioramento del tempo, sensibile soprattutto al Nord ma a tratti anche sulle regioni centrali tirreniche. Negli ultimi giorni della settimana, poi, sull’Italia transiterà il ramo freddo della perturbazione, che appare destinato a determinare un sensibile calo delle temperature anche al Sud».

Secondo quanto sembra profilarsi secondo l’attuale tendenza meteo, la perturbazione che investirà l’Italia settimana prossima darà origine a una vera e propria ondata di maltempo autunnale. Sul nostro Paese sono in arrivo piogge intense, e alcuni settori delle Alpi potrebbero addirittura assistere al ritorno della neve.
Anche se le tempistiche di questa tendenza e le zone che saranno maggiormente coinvolte dal peggioramento potranno essere confermate solo con i prossimi aggiornamenti, sembra possibile affermare che questa lunga fase caratterizzata da temperature eccezionalmente alte per il periodo e da piogge scarse è destinata a chiudersi una volta per tutte.

meteo autunno

Leggi anche:

CICLONE sulla GRECIA, venti da URAGANO: il mare invade le città [VIDEO]

GRECIA nell’occhio del CICLONE: a Itaca spiagge sommerse dalla SCHIUMA marina

L’URAGANO Teddy è un MOSTRO di categoria 4: nel mirino le Bermuda

AUTUNNO 2020 al via con l’EQUINOZIO di settembre

Gli approfondimenti di IconaClima:

Ghiacci artici, estensione ad un soffio dal record minimo del 2012

LEGO non userà più plastica per impacchettare i mattoncini di plastica

Crisi climatica, se non si cambia passo l’Italia rischia grosso: il report Cmcc

Tags

Articoli correlati

Back to top button