CopertinaPrevisioni

MALTEMPO violento e possibili NUBIFRAGI. Le zone più a rischio

Al via da domani una fase di intenso maltempo autunnale: porterà sull'Italia possibili nubifragi, vento di burrasca e, dal weekend, temperature in picchiata

L’autunno quest’anno è partito in quarta, con temporali già violenti in alcune zone, e il maltempo diventerà ancora più intenso soprattutto da domani. Una forte perturbazione sta infatti per investire l’Italia, e determinerà su molte regioni un brusco peggioramento del tempo.

Dobbiamo quindi prepararci a una fase di maltempo autunnale destinata a durare per diversi giorni: dopo aver investito il Nord e le regioni centrali tirreniche, la perturbazione coinvolgerà praticamente tutto il territorio italiano, sferzandolo con piogge molto abbondanti, temporali violenti e forti venti di burrasca.
Nel corso del fine settimana, poi, le temperature sono destinate a crollare ovunque, scendendo anche di 10 gradi nel giro di poche ore, e sulle Alpi tornerà la neve anche al di sotto dei 1.500 metri.

Controlla le piogge in tempo reale con il RADAR METEO

maltempo
L’aria fredda che sabato investirà l’Italia

Le previsioni per domani: al via una fase di violento maltempo autunnale

Il cielo resterà poco nuvoloso sul medio e basso versante Adriatico, all’estremo Sud e in Sicilia. Il Nord e le regioni centrali tirreniche vanno invece incontro a un graduale peggioramento del tempo, con qualche pioggia o rovescio fin dal mattino su alto Piemonte e Prealpi lombarde, Lazio e nord Sardegna; temporali tra Levante Ligure e alta Toscana.

MALTEMPO, IN LIGURIA SITUAZIONE POTENZIALMENTE ESPLOSIVA

Nel pomeriggio rovesci e temporali sparsi in sviluppo al Nord e nelle zone interne e tirreniche del Centro, in Campania e nella Sardegna settentrionale, con fenomeni di forte intensità possibili soprattutto su Liguria di Levante, Toscana, Prealpi e alta pianura Padana.

Tra sera e notte il maltempo diventerà ancora più intenso, con forti rovesci e temporali più probabili in Lombardia, al Nord-Est e ancora nello Spezzino, in Toscana, Umbria e Lazio. Rischio di nubifragi e forti raffiche di vento in prossimità dei temporali.

meltempo giovedì

Temperature massime in temporaneo lieve rialzo quasi ovunque. Venti da sud e sud-ovest in rinforzo soprattutto sui mari di Ponente, molto intensi anche sull’Appennino centro-settentrionale. Saranno mossi il mar Tirreno e i mari intorno alla Sardegna, fino a molto mosso il mar Ligure.

Venerdì di maltempo su gran parte del Paese: rischio nubifragi, raffiche di burrasca, neve sulle Alpi

Venerdì qualche schiarita resisterà fra Cuneese e Ponente ligure, sul medio-basso Adriatico e all’estremo Sud, ma per gran parte dell’Italia sarà una giornata di maltempo.
Piogge e temporali diffusi, particolarmente intensi fra Lombardia, Trentino Alto Adige e Venezie, sulle regioni tirreniche, nelle zone interne del Centro e in Sardegna, in successiva estensione serale anche alla Sicilia.

Le piogge previste per la prima parte di venerdì
Le piogge previste per la fine della giornata

La quota della neve tenderà a scendere fino a 1700-2000 metri sulle Alpi nelle ore centrali del giorno, e calerà ulteriormente tra sera e notte, quando potrà nevicare anche al di sotto dei 1.500 metri.

Per effetto dei venti meridionali le temperature saranno in aumento su medio-basso Adriatico e versante ionico, con punte fino a 30 gradi e localmente anche più elevate all’estremo Sud. In calo, invece, al Nord, specie al Nord-Ovest, sulle regioni centrali tirreniche e sulla Sardegna, con valori in gran parte sotto la media.

Venti quasi ovunque molto intensi: da ovest o nord-ovest su Alpi occidentali e Sardegna, da sud o sud-ovest nel resto del Paese. Mari: molto mosso o agitato il Ligure; mossi o molto mossi gli altri mari, a parte i tratti fra Calabria e Sicilia che saranno poco mossi, ma con moto ondoso in aumento.

Leggi anche:

MALTEMPO, in Liguria SITUAZIONE POTENZIALMENTE ESPLOSIVA

Ciclone BETA, HOUSTON finisce sott’acqua: è allerta ALLUVIONI LAMPO

ALTAMURA flagellata dal MALTEMPO: strade allagate, CROLLA UN MURO e travolge le auto [VIDEO]

Gli approfondimenti di IconaClima:

Nuovo record di freddo per il nostro emisfero: -69.6°C nel cuore della Groenlandia

Clima, la Cina spiazza tutti: “neutralità climatica” entro il 2060

Fridays For Future, venerdì la Giornata Mondiale di Azione per la Giustizia Climatica

Tags

Articoli correlati

Back to top button