CopertinaPrevisioni

MALTEMPO su molte regioni, RAFFICHE FURIOSE e TEMPERATURE IN PICCHIATA

Piogge e temporali insistono su buona parte dell'Italia, sferzata da venti freddi e violentissimi: raffiche ben oltre i 100 km orari, onde superiori ai 5 metri e temperature in picchiata

Prosegue l’ondata di maltempo che sta travolgendo l’Italia. Oggi piogge e temporali insisteranno su diverse regioni e il freddo aumenterà sensibilmente anche al Sud. I valori crolleranno anche di 10 gradi rispetto a quelli registrati ieri: colpa di venti freddi e impetuosi che sferzano tutto il Paese, con raffiche che potranno superare anche abbondantemente i 100 km orari e onde che sulla Sardegna nord-occidentale potranno addirittura raggiungere i 7 metri di altezza. Parliamo di spaventosi muri d’acqua, più alti di un palazzo di due piani.

Controlla la situazione in tempo reale con il RADAR METEO

Le previsioni meteo per le prossime ore: maltempo soprattutto al Centro-Sud, raffiche ben oltre i 100 km orari e alto rischio di mareggiate

Il tempo migliorerà al Nord, a partire dal Nord-Ovest, ma potremo assistere ancora a qualche nevicata al di sotto dei 1.500 metri sulle Alpi di confine. Schiarite anche su Toscana, Sardegna tirrenica e Sicilia meridionale.
Cielo nuvoloso altrove con piogge e locali temporali al mattino prevalentemente su medio-basso Tirreno, nel pomeriggio rovesci o temporali isolati al Nord-Est, Abruzzo e Puglia settentrionale. In serata qualche rovescio potrà ancora coinvolgere la Campania e la Calabria tirrenica.

Temperature in picchiata al Centro-Sud, dove i valori crolleranno anche di 10 gradi rispetto a venerdì; massime in calo anche al Nord-Est. Difficilmente supereremo i 22-23 gradi, e al Nord e su parte del Centro le temperature saranno diffusamente al di sotto dei 20 gradi.

Il vento è ancora molto intenso: quasi ovunque oggi soffieranno venti nord-occidentali da tesi a forti, anche di burrasca sulle Isole maggiori, e forti raffiche da nord-ovest spazzeranno anche l’arco alpino.
Le raffiche potranno superare i 100 km orari, e saranno violente soprattutto sulla Sardegna orientale dove sarà possibile sfiorare i 120-130 km/h. Il Mare di Sardegna sarà molto agitato o grosso; sulla Sardegna nord-occidentale potremo assistere alla formazione di onde alte anche 7 metri. Agitati o molto agitati Canale di Sardegna, Canale di Sicilia e basso Tirreno; molto mossi o localmente agitati i restanti mari.

Le previsioni per domani, domenica 27 settembre

Al mattino probabili precipitazioni diffuse sulla Sardegna e sul Lazio. Nel corso della giornata schiarite in Sardegna, piogge e rovesci diffusi su gran parte del Centro, sulla Sicilia e sulla Campania; qualche pioggia al Nord-Est, più probabile in prossimità delle coste adriatiche. In serata nuova intensificazione del maltempo anche sul resto del Sud.

Le temperature caleranno ulteriormente al Centro-Nord e in Sardegna, dove resteranno al di sotto della media: i valori massimi saranno compresi, per lo più, tra 15 e 19 gradi. Al Sud e in Sicilia osserveremo invece un leggero rialzo termico, specialmente sul versante adriatico e ionico dove le massime potranno raggiungere punte di 24-26 gradi. Venti moderati o tesi di Libeccio su Tirreno, Sud e Isole, ma tendenti a ruotare da nord-ovest sulla Sardegna.

Saranno ancora molto mossi o agitati Mare e Canale di Sardegna, Canale di Sicilia e medio-basso Tirreno; mossi Ligure, alto Tirreno, Ionio e basso Adriatico; in prevalenza poco mosso il medio-alto Adriatico.

meteo domenica aria fredda

Gli approfondimenti di IconaClima:

Brasile, gli incendi devastano il Pantanal: è una tragedia ambientale

Raccolta differenziata, l’Italia ha mancato l’obiettivo che si era fissata per il 2012

Tags

Articoli correlati

Back to top button