PrevisioniPrimo piano

In arrivo aria GELIDA dalla RUSSIA: dettagli e tempistiche

Stiamo vivendo una fase meteo con un temporaneo aumento delle temperature. Durerà poco perchè già da venerdì si conferma l’arrivo di correnti gelide dalla Russia. Le regioni che avvertiranno in modo maggiore il calo sensibile delle temperature saranno quelle adriatiche e il Sud, ma in tutto il Paese i valori torneranno al di sotto delle medie stagionali.

Venerdì primo calo termico

Un po’ di nuvole al Nord-Ovest, sulle regioni centrali tirreniche, sul medio-basso Adriatico, al Sud e sulle Isole. Nella notte ancora qualche debole nevicata sulla Val d’Aosta e Alpi centrali; deboli precipitazioni isolate sulla Liguria e sul Piemonte meridionale, nevose sopra 600 metri circa. Nel corso della giornata saranno possibili alcune piogge in Sardegna, specialmente nel nord dell’Isola. Piogge diffuse sulla Calabria e sul nordest della Sicilia; qualche pioggia isolata anche sulla Sicilia occidentale e nel sud della Basilicata.
Temperature minime in rialzo al Nord-Ovest e in Sicilia, in calo sulla Sardegna; massime in generale diminuzione con valori sotto la media al Centro-Sud.
Venti settentrionali ancora moderati al Sud e sulle Isole, in attenuazione altrove.
Mari: molto mossi o localmente agitati Mare e Canale di Sardegna, Canale di Sicilia e basso Ionio; mossi Ligure occidentale, basso Tirreno e alto Ionio; poco mossi o localmente mossi i restati mari.

Meteo weekend: temperature rigide e gelate diffuse anche in pianura

Sabato giornata dal clima inverale con l’aria fredda che, sospinta da intensi venti settentrionali, tenderà a propagarsi, seppure marginalmente, anche verso le regioni tirreniche e le Isole maggiori favorendo un ulteriore e diffuso calo termico.
Il tempo sarà prevalentemente soleggiato al Nord e in Toscana, Umbria e Lazio. Tendenza a schiarite anche su coste campane e Sardegna. Nuvole irregolari più insistenti invece sul medio Adriatico, nel resto del Sud e in Sicilia con piogge residue in Sicilia, specie al mattino; sui monti del nordest dell’isola neve fino ai 1000 m. In serata nuvole innocue in aumento al Nordovest.
Temperature in calo ovunque con valori anche sotto la media e clima freddo accentuato dai venti di Tramontana o da nordest che soffieranno almeno moderati al Centrosud, fino a forti nel Salento e sullo Ionio.
Mari: poco mossi l’alto Adriatico, il Ligure orientale e il Tirreno sotto costa alla bassa Toscana e al Lazio, mossi o molto mossi i rimanenti bacini, fino a localmente agitati il basso Ionio e il Canale di Sardegna.

Domenica tenderà a smorzarsi la fredda ventilazione settentrionale sostituita nei mari di Ponente da più miti venti da ovest o di Maestrale. Questo cambio di circolazione sarà associato anche ad afflusso di aria umida, con tendenza a una nuvolosità più diffusa anche nelle regioni del Centro-nord In giornata per lo più deboli precipitazioni potranno interessare le Alpi di confine tra la Valle D’Aosta e l’Alto Adige, con neve oltre i 700-1200 metri, la Sardegna, il nord e l’ovest della Sicilia con possibile coinvolgimento serale anche della Calabria con neve nelle zone di montagna.

Le temperature caleranno nelle minime al Centro-sud mentre i primi lievi rialzi saranno possibili nelle massime nel settore alpino nelle regioni tirreniche e nelle Isole maggiori. Lunedì sembra possibile ancora un po’ di maltempo in Calabria e Sicilia e locali precipitazioni sulle regioni del medio Adriatico con neve fino ai 5-700 metri. Fenomeni comunque in esaurimento a fine giornata.

Nei giorni successivi dovrebbe instaurarsi un flusso occidentale più mite con conseguente rialzo termico ma i risvolti in termini di tempo sono ancora tutti da verificare.

L’articolo In arrivo aria GELIDA dalla RUSSIA: dettagli e tempistiche proviene da Icona Clima.

Tags

Articoli correlati

Back to top button