PrevisioniPrimo piano

Da MERCOLEDÌ torna il MALTEMPO: VORTICE INSTABILE sull’Italia

Nuova perturbazione verso la Penisola e nei giorni successivi dominerà ancora l'instabilità

Dopo una parziale e breve tregua, da mercoledì torna il maltempo sull’Italia. Una nuova perturbazione dal nord Atlantico si avvicinerà alle regioni occidentali del Paese portando piogge e temporali anche localmente forti. Il tempo nei giorni successivi non tenderà a migliorare rapidamente. Giovedì e venerdì, infatti, il vortice di bassa pressione lasciato in eredità dalla perturbazione, stazionerà nei pressi della nostra Penisola determinando ancora molta instabilità Le temperature resteranno sotto le medie stagionali al Centro-nord e in Sardegna.

Mercoledì nuova fase di maltempo

Nuovo peggioramento del tempo a partire dai settori occidentali. Al mattino qualche schiarita al Nord-Est e sul medio Adriatico; molte nuvole altrove con piogge e locali rovesci su regioni di Nord-Ovest, specie in Liguria, nord-ovest della Toscana, Lazio, Campania e settori nord occidentali di Calabria e Sardegna. Nel pomeriggio precipitazioni sparse, localmente anche a carattere di rovesci o temporali, su Liguria, regioni tirreniche fino alla Campania, Umbria e Sardegna; locali piogge possibili su Lombardia e Alpi occidentali, dove la quota neve si assesterà intorno ai 1600-1800 metri. In serata il maltempo insiste in Sardegna, Toscana, Lazio, Umbria, nord della Campania con tendenza a estendersi gradualmente su gran parte del Nord, ad iniziare da Emilia Romagna, basso Piemonte e bassa Lombardia. Attenzione: localmente i fenomeni saranno intensi, associati a possibili nubifragi o temporali.

Temperature in calo al Nord, in aumento invece su medio Adriatico, al Sud e in Sicilia. Valori inferiori alla norma al Centro-Nord e in Sardegna, fino a 23-24 gradi invece nelle regioni meridionali.
Venti meridionali in rinforzo fino a tesi al Centro-Sud, in Liguria venti inizialmente meridionali ma tendenti a ruotare da nord a fine giornata. Mari: poco mosso il medio-alto Adriatico, mosso lo Ionio e il basso Adriatico; mossi o molto mossi tutti gli altri bacini.

Giovedì e venerdì ancora grande instabilità ma nel corso del weekend migliora

Giovedì il Paese sarà alle prese con un vortice di bassa pressione centrato sul centro-nord della Penisola. Prevarranno le nuvole con rischio di piogge al Nord, ad eccezione dell’Emilia-Romagna. Nevicherà ancora sule Alpi a partire da 1400 metri di quota. Il tempo sarà molto instabile anche al Centro-sud con rischio temporali e locali piogge su Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Puglia e Calabria tirrenica. Nuvole alternate a schiarite su regioni centrali adriatiche e Isole maggiori. Venerdì inizierà a migliorare sull’estremo Nordovest mentre nel resto del Paese dominerà ancora una certa instabilità con rischio temporali.

Sabato avremo ancora  qualche fenomeno residuo su medio Adriatico e basso Tirreno mentre domenica la situazione dovrebbe migliorare con minor rischio di pioggia. In questa fase le temperature resteranno ancora sotto la media specialmente al Centro-nord

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button