CopertinaPrevisioni

AUTUNNO al via con i TEMPORALI: da mercoledì attenzione tra LIGURIA e TOSCANA

Da giovedì pomeriggio si apre una fase di maltempo molto più intensa, con piogge e venti forti, e seguita da un sensibile calo delle temperature da Nord a Sud

L’autunno astronomico, al via oggi con l’equinozio di settembre, ha inizio con tempo instabile soprattutto al Centro-Nord, dove tra oggi e domani saranno possibili piogge e temporali localmente intensi. Attenzione perché, in particolare tra mercoledì e giovedì, le piogge potranno risultare intense e insistenti soprattutto tra Liguria e alta Toscana. Responsabile dell’instabilità di queste ore è una debole circolazione di bassa pressione, con correnti in quota che soffiano da ovest o sud ovest si presentano a tratti più umide e instabili.  

Le condizioni meteo cambieranno radicalmente nella seconda parte della settimana, per l’arrivo di una intensa perturbazione a carattere di fronte freddo in lento avvicinamento dall’Europa occidentale. Il peggioramento sarà preceduto da un rinforzo dei venti meridionali che faranno aumentare temporaneamente le temperature specialmente al Sud. L’intensa perturbazione attraverserà il nostro Paese tra venerdì e sabato e sarà seguita da forti venti nord-occidentali che determineranno un sensibile calo delle temperature su tutta l’Italia.

Oggi piogge e temporali al Centro-Nord

Sulle regioni centro-settentrionali cielo nuvoloso; al Sud, lungo il medio Adriatico e nelle isole nuvolosità variabile intervallata da ampie schiarite. Nel corso della giornata probabili precipitazioni su tutte le regioni settentrionali, localmente a carattere di temporale. Al Centro rovesci sparsi e isolati temporali insisteranno maggiormente su Toscana, Umbria, zone interne del Lazio e delle Marche. Al Sud possibilità di brevi rovesci isolati in Campania, isolati temporali su nord della Sicilia, sulla Puglia e sulla Sardegna settentrionale.
Temperature senza grosse variazioni. Venti deboli, salvo rinforzi nelle aree temporalesche. Mari per lo più poco mossi; localmente mossi dal pomeriggio mar Ionio e Canale di Sicilia.

Per la giornata di oggi è attiva l’allerta meteo gialla della Protezione Civile su settori di LazioLombardiaToscanaUmbriaVeneto Friuli. Qui di seguito il bollettino dettagliato:

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA:
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Bassa pianura occidentale, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese
Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna
Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere
Veneto: Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone, Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige

ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA:
Friuli Venezia Giulia: Bacino dell’Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia
Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma
Lombardia: Nodo idraulico di Milano
Toscana: Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna

Mercoledì rischio di fenomeni insistenti tra Liguria e Toscana

Su Emilia centro-orientale, Romagna, medio e basso versante adriatico, al Sud e sulle Isole tempo parzialmente soleggiato: nel corso della giornata, tuttavia, non si escludono occasionali e brevi rovesci su Puglia, Campania, Cosentino, nord della Sicilia e della Sardegna. Nelle restanti regioni italiane cielo più nuvoloso con rischio di locali piogge e rovesci su Alpi centro-orientali, Lombardia settentrionale, Triveneto, Liguria, Toscana, Umbria e Lazio; i fenomeni più intensi e insistenti sono attesi tra Levante Ligure e alta Toscana.
Temperature massime in lieve aumento sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e sulle Isole, senza grandi variazioni altrove. Punte intorno ai 30 gradi al Sud e in Sicilia. Venti dai quadranti meridionali. Soffieranno fino a moderati da sud-sudest tra l’Adriatico meridionale e l’alto Ionio, di Libeccio tra il mare di Sardegna, il mare di Corsica e la Liguria. Mari: mossi il Ligure, il basso Adriatico, lo Ionio e il Canale di Sicilia; poco mossi tutti gli altri bacini.

Tags

Articoli correlati

Back to top button