Notizie mondoPrimo piano

Nessuna tregua per l’estremo oriente: è nato il tifone HAISHEN

Transiterà su acque molto calde e per questo potrebbe intensificarsi notevolmente prima dell'arrivo su Giappone e Corea del Sud

Il maltempo sembra non dare tregua a Giappone e Corea del Sud: dopo l’arrivo di Bavi e Maysak (oggi sulla Corea del Sud), un terzo – e forse più intenso – tifone potrebbe portare una terza ondata di piogge, venti fortissimi e mareggiate. Si tratta di Haishen, da poco diventato un tifone di categoria 1.

Nel corso dei prossimi giorni la sua intensità è destinata ad aumentare, complice la temperatura dell’acqua del Pacifico occidentale. Nel mese di agosto la temperatura superficiale dell’oceano a sud del Giappone sono state decisamente più elevate del normale (ben 2 gradi). Anche in queste ore l’anomalia è elevata: secondo le ultime rilevazioni satellitari della NOAA l’acqua è di 2-3 gradi più calda del normale, specie vicino al Giappone. Mari e oceani più caldi fanno aumentare l’umidità dell’aria, un vero e proprio carburante per perturbazioni, cicloni, tifoni e uragani.

Secondo le proiezioni, Haishen dovrebbe diventare intenso come un uragano di categoria 4 e potrebbe colpire il Giappone occidentale e – ancora una volta – la Corea del Sud. Il tifone dovrebbe raggiungere la massima intensità tra il 5 e il 6 settembre, quando è previsto il suo transito vicino alla Prefettura di Kagoshima e all’isola di Kyūshū, in Giappone. Il giorno seguente Haishen dovrebbe impattare direttamente sulla terraferma sulla Corea del Sud.

tifone haishen
Traiettoria del tifone Haishen

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button