Notizie mondo

La piaga delle LOCUSTE ora affligge anche l’ARGENTINA

Le locuste potrebbero raggiungere anche il Brasile

Il 2020 è un anno nero anche per la piaga delle locuste che, oltre ad aver colpito parte di Africa, Medio Oriente e Asia, ora sta interessando anche l’Argentina. Circa 40 milioni di locuste si stanno spostando all’interno del Paese del Sud America e potrebbero mettere in ginocchio l’agricoltura.

Uno sciame, composto da milioni di locuste, può spostarsi anche di centinaia di chilometri e mangiare ogni giorno una quantità di cibo che serve a sfamare 20-30 mila persone. Se le locuste dovessero trovare condizioni meteo e climatiche favorevoli potrebbero riprodursi. Una sola locusta può depositare tra le 90 e le 160 uova: su un metro quadrato sono state ritrovate fino a 1000 uova.

Plaga de langostas en Argentina…

#ARGENTINA | 25.06.2020🔹Argentina intenta contener una plaga de langostas que ingresó a fines de mayo desde Paraguay y que podría trasladarse hacia Uruguay o Brasil, según las autoridades de sanidad agroalimentaria.🔹La plaga se ha desplazado ya a través de unos 1.000 kms desde que ingresó a Argentina por la provincia de Formosa. Con capacidad para avanzar hasta 150 kms diarios, ha atravesado también las provincias de Chaco y Santa Fé, y se encuentra actualmente en Corrientes, en cercanías de Entre Ríos. (El País)

Pubblicato da Red Climática Mundial su Giovedì 25 giugno 2020

Le locuste hanno attraversato diversi stati negli ultimi mesi. A metà giugno hanno lasciato il Paraguay e sono entrate in Argentina, dove il Servizio nazionale per la salute e la qualità agroalimentare (Senasa) ha diramato un allarme di pericolo in diverse regioni. Lo sciame ora si sta spostando verso il confine con Brasile e Uruguay.

Tags

Articoli correlati

Back to top button